video suggerito
video suggerito
ricetta

Corned beef: la ricetta del secondo di carne tipico dei paesi anglosassoni

Preparazione: 20 Min
Cottura: 190 Min
Raffreddamento: 1 ora
Riposo: 7 giorni
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Silvia Ferrau
21
Immagine

ingredienti

Punta di petto di manzo
1 kg
Acqua
3 l
Sale
300 gr
Zucchero semolato
100 gr
Chiodi di garofano
5
Alloro
4 foglie
Aglio
4 spicchi
Cumino in polvere
3 cucchiai
Pepe nero in grani
1 cucchiaino
Peperoncino in polvere
q.b.

Il corned beef è una preparazione tipica dei paesi anglosassoni a base di petto di manzo marinato in salamoia e cotto poi dolcemente sul fuoco in acqua bollente. Si tratta di una ricetta dalle origini incerte, realizzata tradizionalmente in Irlanda in occasione della festività di San Patrizio, giorno in cui il corned beef, tradotto letteralmente "carne in scatola" per via dell'aspetto finale leggermente gelatinoso, viene solitamente servito in abbinamento a una porzione di cavoli in padella.

Negli Stati Uniti, invece, il corned beef, o salt beef, è un piatto molto simile al pastrami e deriva il nome dall'inglese antico corn, termine utilizzato per indicare qualsiasi particella piccola e dura in allusione, presumibilmente, ai granelli di sale impiegati per insaporire la carne. Farlo in casa non è per niente complicato, ma richiederà un po' di pazienza e una settimana di attesa. Una volta portata a bollore in una pentola l'acqua con lo zucchero e abbondante sale, ti basterà unire lontano dai fornelli un mix di spezie e aromi vari, come aglio, peperoncino in polvere, pepe nero in grani, chiodi di garofano, alloro e cumino, immergere il petto di manzo nel liquido ormai freddo e far riposare tutto in frigo per 7 giorni, avendo l'accortezza di rigirare la carne di tanto in tanto.

Trascorso il tempo, non ti rimarrà che sgocciolare per bene la polpa di manzo dal liquido di conservazione, eliminare poi il sale in eccesso e lasciar sobbollire infine lentamente la carne sul fuoco per circa 3 ore. Otterrai così un secondo gustoso e saporito, da tagliare a fette e portare in tavola, ben caldo, con un contorno di verdure e del fragrante pane tostato, o gustare freddo all'interno di un sandwich insieme a cetriolini sott'aceto e a un velo di senape.

Per una riuscita ottimale dovrai procurarti la punta di petto di manzo, o brisket: un taglio ricco di grasso e tessuto connettivo che, grazie al riposo in salamoia e alla bollitura sul fuoco, risulterà particolarmente gustoso e scioglievole in bocca.

Scopri come preparare il corned beef seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il roast beef all'inglese e il brisket texano.

Come preparare il corned beef

In una pentola porta a bollore l'acqua, quindi spegni la fiamma e versa lo zucchero semolato e il sale 1.

Unisci le foglie di alloro e gli spicchi d'aglio 2.

Spezia con il cumino, i chiodi di garofano, il pepe in grani e una puntina di peperoncino in polvere 3.

Mescola per bene con un mestolo di legno 4, quindi leva dal fuoco e fai raffreddare completamente.

Trascorso il tempo, immergi la carne di manzo nel liquido aromatico 5.

Copri con un piatto 6 e lascia riposare in frigo per una settimana, avendo l'accortezza di rigirare la carne almeno una volta al giorno.

A questo punto, scola la polpa di manzo dalla salamoia ed elimina il sale in eccesso, quindi lasciala cuocere dolcemente in acqua bollente per circa 3 ore 7.

Una volta pronto, preleva il corned beef con un mestolo forato, taglialo a fettine sottili e disponilo su un piatto da portata 8. Porta in tavola e servi.

Origini e curiosità

Sebbene le origini del piatto risalgano a un'epoca remota, sembra che la diffusione del corned beef iniziò ai tempi della rivoluzione industriale quando in Irlanda, più precisamente a Dublino, Cork e Belfast, vennero aperti numerosi stabilimenti specializzati nel confezionamento e nella stagionatura della carne bovina locale con il sale proveniente dalla penisola iberica e dal sud della Francia.

Consumato dal XVII fino a metà del XIX secolo dai soldati britannici e americani durante le loro spedizioni in alto mare, poiché aveva il vantaggio di conservarsi a lungo, il corned beef divenne ben presto un prodotto di esportazione fonte di ingenti guadagni per i paesi del Nord Europa. Oggi il primato appartiene invece al Brasile che, da solo, ne produce circa l'80% per la grande distribuzione.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
21
api url views