ingredienti
  • Anguria 1 kg
  • Zucchero 180 gr • 750 kcal
  • Mele 2 • 50 kcal
  • Succo di limone q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La confettura di anguria è una conserva davvero originale meno conosciuta rispetto alle confetture più classiche. Decisamente però, è la marmellata dell'estate, fresca e profumatissima, colorata e sfiziosa e porterà un tocco di rosso acceso sulle vostre tavole.

Scegliete sempre un'anguria matura e preparate golose confetture per conservare questi frutti fino all'inverno. Per ovviare al fatto che l'anguria rilascia molta acqua, dovrete ricorrere ad un addensante, anche naturale come la mela che è ricca di pectina.

Provate deliziosi abbinamenti con i pistacchi, ad esempio, oppure semplicemente profumatela con delle foglie di mentuccia.

Come preparare la confettura di anguria

Sterilizzate i vasetti e i loro coperchi facendoli bollire in una pentola piena d'acqua, poi asciugateli con cura (1).

Tagliate l'anguria a metà, poi eliminate la buccia e tagliate la polpa in pezzi. Eliminate tutti i semi aiutandovi con la punta di un coltello (2). Lasciate scolare tutti i pezzi di frutta in un colino, in modo che la polpa inizi ad asciugarsi.

Versate l'anguria in un tegame dai bordi alti, aggiungete lo zucchero semolato e circa due cucchiai di succo di limone. Fate cuocere a fuoco basso, mescolando di continuo, per almeno un'ora. Circa a metà cottura, aggiungete due mele tagliate a fettine.

Frullate con un mixer, o con un minipimer la confettura (3), comprese le fettine di mela, e lasciate cuocere ancora per un po'. Fate la prova del piattino: versate un cucchiaino di marmellata su un piatto inclinato, se non cola significa che è pronta.

Trasferite la marmellata nei vasetti sterilizzati, chiudete stringendo bene il coperchio e capovolgeteli a testa in giù. Lasciateli raffreddare così, poi girateli all'insù e attendete il click del sottovuoto.

Consigli

Se notate che la confettura resta molto liquida, potete sempre ricorrere all'aggiunta di frutta pec, o di qualsiasi addensante alimentare.

Aromatizzate la confettura di anguria con della menta tritata, dei fiori di lavanda, scorze d’arancia, o con gli aromi che preferite.

Non esagerate inizialmente con le dosi di zucchero, considerando che l'anguria è di per sé un frutto molto zuccherino. Fate sempre in tempo ad aggiungerne in cottura.

Conservazione

Conservate la confettura di anguria in un luogo fresco e asciutto, possibilmente al buio, come nel ripiano di na dispensa.

Se i vasetti sono sigillati si conserveranno a lungo, per parecchi mesi. Se invece li avete aperti, conservateli in frigo e consumateli nel giro di un paio di settimane.