L'ananas è il frutto esotico più conosciuto dalle nostre tavole. Originario dell'America Latina, fu proprio Cristoforo Colombo ad assaggiare questo frutto zuccherino, che avrebbe conquistato l'Occidente intero. Ma come si taglia l'ananas? Probabilmente ve lo siete chiesto varie volte perché, in effetti, la buccia dura e le foglie ispide possono creare qualche difficoltà.

Fresco e delicato, l'ananas è apprezzato per la sua funzione digestiva, perché è ricco di bromelina, di zuccheri, sali minerali e vitamine. In genere si consuma a fine pasto, da solo o in una macedonia di frutta. Ottimo anche il succo d'ananas, gustoso da bere o per preparare sfiziose ricette, sia dolci che salate. Spesso viene utilizzato nella cucina orientale e in molte preparazioni in agrodolce.

L'ananas è anche tra i frutti che creano più difficoltà  al momento di sbucciarli. In questa guida, vi proponiamo alcune semplici tecniche per farlo nel modo giusto. Come tagliare il frutto a semplici cubetti, o come servirlo in modo originale e creativo. Ecco come si taglia l'ananas in pochi semplici passaggi.

Come pulire e tagliare l'ananas

Per prima cosa, è importante saper scegliere un'ananas, al momento di acquistarlo. Se il frutto è maturo, la buccia ha diverse sfumature di color arancio in superficie e il profumo è intenso. Le foglie, in questo caso, si staccano facilmente, tirandole o torcendole. Se la buccia tende al giallo o al verdastro, il frutto è acerbo; se invece è molto scura e tendente al marrone, è troppo maturo.

Di ananas esistono diverse varietà, anche se la più facilmente reperibile in Italia è la Cayenne liscia. Ad ogni modo, a prescindere dalla qualità, se un'ananas è maturo al punto giusto, la tecnica per pulirlo è la stessa.

Per prima cosa dovete rimuovere il ciuffo, staccandolo con le mani, oppure tagliando lo strato superiore del frutto con un coltello affilato. Eliminate anche la base, facendo un taglio di circa 3 o 4 cm di spessore. Ora potete decidere in che modo tagliare l'ananas, in base alla vostra preparazione.

1.Ananas a cubetti

Se volete servire l'ananas come fine pasto, servito in coppetta o in una macedonia di frutta, il metodo tradizionale è senz'altro il migliore. Tagliate l'ananas sbucciato a metà, poi in quattro. Eliminate da ogni spicchio la parte più dura, quindi quella più interna. Affettate lo spicchio e fettine o a cubetti, come più preferite.

2.Ananas a rondelle

L'ananas a rondelle ricorda moltissimo quello sciroppato in barattolo. È un taglio ad effetto, ideale sia per una porzione di frutta a fine pasto, sia per la preparazione di dolci. La torta di ananas, per esempio, è caratteristica proprio per la decorazione con le rondelle di ananas in superficie.

Per tagliare il frutto a rondelle, dovete dotarvi di un levatorsoli. Una volta pulito l'ananas completamente dalla buccia, infilate lo strumento al centro del frutto, partendo dall'estremità. Affondate il levatorsoli fino circa alla metà, estraete il torsolo e fate lo stesso dall'altra parte. A quel punto, potete tagliare l'ananas a rondelle.

3.Ananas a barchetta

L'ananas tagliato a barchetta rende un effetto davvero grazioso. È perfetto per un buffet, ma anche per servirlo come dessert in modo originale. Molto spesso nei ristoranti infatti, viene presentato in questo modo.

L'operazione è molto semplice. Tagliate l'ananas a metà senza sbucciarlo e senza staccare il ciuffo. Rimuovete solo la base. Tagliate ogni metà in due spicchi. Ad ognuna, tagliate la parte centrale più dura, ma senza staccarla del tutto dal ciuffo. Staccate la fetta dalla sua buccia, con un taglio trasversale. Tagliatela a fettine e disponetele a zig zig, come se la buccia fosse il vassoio. La parte superiore con il ciuffo vi servirà da decorazione.

4.Ananas a cigno

L'ananas servito a forma di cigno crea un effetto ancora più scenico e prepararlo è molto semplice. Anche in questo caso, non tagliate la buccia e il ciuffo, ma solo la base. Tagliate il frutto prima a metà, quindi in quattro spicchi.

Tagliate con un coltello affilato la parte centrale più dura e legnosa, ma senza staccarla del tutto. Sollevate due fettine sottili e arrotolatele verso la base dell'ananas, in modo che prendano la forma. Fermatele insieme con uno stuzzicadenti, all'estremità del frutto, per creare la testa del cigno. Tagliate la fetta in modo da sollevarla dalla buccia, tagliatela a fettine e disponetela a zig zag.