Come pulire il frigorifero e il freezer

Pulire il frigorifero e il freezer sono due operazioni faticose, che spesso tendiamo a rimandare. Forse perché non ci rendiamo conto di quanto sia importante la pulizia di questi due elettrodomestici per una corretta conservazione del cibo: evitare che i batteri continuino a proliferare di nascosto è fondamentale in cucina. Questo vale in particolare se abbiamo la tendenza ad accumulare alimenti: dopo averli sistemati nel modo corretto, infatti, dobbiamo stare attenti alla scadenza. Se non lo facciamo, ci ritroveremo a pulire un frigorifero o un freezer pieno di residui, a volte anche pericolosi. Ecco quindi le regole più importanti da seguire quando si puliscono frigorifero e congelatore.

Pulire il frigorifero: le regole e i trucchi da seguire

Per avere un frigorifero sempre pulito e brillante è necessario seguire alcune semplici norme comportamentali. Ecco quali sono.

  • Svuotate e pulite frigorifero il giorno prima di fare la spesa, così non ci sarà molto cibo. Buttate via tutto ciò che è ammuffito, quello che pensate sia andato a male, controllando bene le date di scadenza per ogni alimento;
  • Pulite le mensole e i cassetti con acqua calda e aceto, oppure bicarbonato di sodio, quindi asciugate con un panno pulito. Per una pulizia più accurata smontate i ripiani e gli accessori così da raggiungere tutti gli angoli;
  • fate particolare attenzione alle guarnizioni: per mantenerle "giovani" potete lavarle e poi ungerle con un goccio di olio.
  • quando fate la spesa, conservate sempre frutta e verdura nel cassetto apposito, poiché questo cassetto mantiene stabile l’umidità per contrastare l’avvizzimento. Stessa cosa vale per i salumi e formaggi freschi, che vanno conservati o nel cassetto apposito oppure avvolgendoli con della pellicola;
  • se possibile usate un termometro per controllare la temperatura del tuo frigorifero. Dovrebbe essere compresa tra fra i 2 e i 4 gradi: ma anche la capienza è importante., Più il frigo è pieno, infatti, più la temperatura va abbassata. Se non riuscite a regolarvi, provate a toccare gli alimenti che tendono a sciogliersi o a solidificarsi troppo, come il burro;
  • Per un frigo privo di cattivi odori, che spesso vengono anche dai cibi sani, usate una confezione aperta di bicarbonato di sodio al centro del frigorifero: questo, infatti, è capace di assorbire gli odori senza alterare i cibi;
  • Se si tratta di un frigorifero che si trova in una casa estiva, o che comunque non frequenterete per un po', quando andate via spegnete il frigo e lasciate gli sportelli aperti.
Come pulire il frigorifero e il freezer

Pulire il freezer: le regole e i trucchi da seguire

Anche il freezer, o congelatore, va pulito regolarmente: un'operazione leggermente più complessa, perché va prima sbrinato. Ecco come fare.

  • Svuotate il congelatore e controllate tutto. Se qualcosa vi sembra alterato, o non ricordate quando l’avete messo nel congelatore, buttatelo via.
  • Pulite le superfici interne con acqua e aceto, oppure con acqua e bicarbonato, smontando i ripiani e pulendoli separatamente;
  • Per aiutarvi a sbrinarlo potete mettere dei contenitori di acqua calda all'interno, in modo da velocizzare l'operazione;
  • utilizzate solo l'apposita spatola per pulire le superfici, evitate sempre di usare lame o acciaio che rovinerebbero il freezer;
  • una volta sbrinato completamente asciugatelo con un panno pulito;
  • quando dovete rimettete dei cibi in freezer, avvolgeteli in due strati di pellicola, oppure metteteli nei sacchetti appositi per evitare che vengano esposti all’aria o si alterino. Le carni e gli avanzi cotti possono essere conservati fino a due mesi nel congelatore, mentre la carne, il pollame o il pesce non cotti possono essere conservati fino a sei mesi. Le verdure e la maggior parte degli altri alimenti che non sono stati aperti possono essere conservati fino a un anno.