Siamo abituati ad acquistarlo già confezionato nei supermercati e se invece preparassimo del delizioso riso soffiato in casa? Ottimo da gustare a colazione per darci la giusta carica e un modico apporto calorico, perfetto per preparare panature alternative o come sostituto del pane sotto forma di galletta: il riso soffiato è più versatile di quanto crediamo e sopratutto è molto semplice da preparare. Certo, la preparazione casalinga del riso soffiato non è tra le più veloci, ma la soddisfazione di preparare da soli qualcosa non ha prezzo. Vediamo passo passo come farlo: potete allacciare il grembiule, è davvero facilissimo.

Riso soffiato: cos'è e come si fa

Il principio culinario che spiega al meglio cosa sia il riso soffiato è quello dei pop corn: i chicchi di riso infatti vengono "dilatati" per effetto del calore proprio come il mais che scoppietta. Fragrante e leggero, il riso soffiato nasce anticamente in India come offerta alle divinità. Nel tempo è diventato un ingrediente molto amato e consumato in tutto il mondo. Ecco come farlo.

1. Pulire il riso

Il riso contiene una scarsa quantità di umidità eppure è proprio quello l'elemento essenziale che permette ai chicchi di "gonfiarsi" durante la cottura. Per fare in modo che il riso acquisti umidità lasciatelo a mollo per 10 minuti, sciacquatelo più volte e scolatelo solo quando l'acqua non risulterà limpida e senza impurità.

2. Bollire il riso

Riempite una casseruola di acqua, portate a bollore e versate il riso: cuocete a fiamma bassa per 30 minuti (non fate caso alle indicazioni di cottura poste sulla confezione, il riso dovrà risultare letteralmente stracotto). In questa fase di cottura potete condire il vostro riso con un pizzico di sale o zucchero, a seconda che vogliate preparare un riso soffiato dolce o salato. Quando il riso avrà assorbito tutta l'acqua potrete spegnere la fiamma.

3. Asciugatura

Una volta cotto il riso dovrà asciugarsi: stendetelo delicatamente su un foglio di carta assorbente e fatelo asciugare per un giorno intero. Se non avete a disposizione tutto questo tempo o semplicemente non volete aspettare, cuocetelo in forno per 5 ore a 50°.

4. Cottura

A questo punto della preparazione il vostro riso è asciutto, è tempo di cuocerlo: ungete una leccarda da forno con olio oppure burro e stendete i chicchi di riso in modo uniforme e cuocete per 2 ore a 135° in forno già caldo. A fine cottura, il vostro riso dovrà solo raffredarsi e sarà pronto da gustare.

5. Consigli e ricette per usare il riso soffiato in cucina

La tipologia di riso migliore per preparare un ottimo riso soffiato è il basmati, un riso bianco e a chicco lungo. Per cuocerlo nel modo giusto dovrete considerare le stesse quantità di acqua e riso: quindi, ad esempio, una tazza di acqua per ogni tazza di riso.

Torta mars

Semplicemente in una tazza di latte oppure in preparazioni più complesse, il riso soffiato può aiutarvi a portare in tavola piatti davvero sfiziosi: per un dolce goloso e bello da vedere potete provare la ricetta della torta mars morbida, un concentrato di dolcezza.

L'insalata di riso soffiato è un'altra idea che potete realizzare con pomodori, patate, mais, cipolle e olive.

Se state cercando uno snack salutare e sfizioso da preparare in casa e portare in ufficio? Provate le barrette di riso soffiato croccante e cioccolato, semplici e velocissime da fare.