Sulle vostre pentole trovate spesso delle fastidiose macchie di calcare e non sapete come eliminarle? Niente paura, eliminare il calcare da pentole, padelle e stoviglie è molto più semplice di quanto pensiate e non sempre occorrono prodotti chimici. La formazione del calcare non significa affatto sporcizia: è infatti causata dal contatto delle stoviglie con l'acqua corrente a cui viene aggiunto il calcare per igienizzarla. Il miglior modo per prevenire la formazione del calcare è pulire le pentole e le stoviglie con costanza e regolarità: ma in questo modo tenere puliti i vostri utensili da cucina potrebbe diventare dispendioso. Per eliminare il calcare esistono numerosissimi prodotti che spesso ci fanno sottovalutare i rimedi naturali, decisamente più economici e meno inquinanti. Abbiamo individuato 5 metodi infallibili, tutti a costo bassissimo, semplici ed ecologici: le vostre forchette brilleranno come non mai, provare per credere.

Come eliminare il calcare da pentole, padelle e utensili da cucina

I rimedi naturali, economici e semplici per far brillare le vostre stoviglie ed eliminare facilmente quelle fastidiose macchie di calcare che trovate su pentole, padelle, bollitori e posate.

1. Aceto di vino

L'aceto di vino bianco è senza dubbio il metodo migliore e più efficace per eliminare il calcare da pentole e stoviglie, sopratutto se cercate una soluzione ecologica. Riempite la pentola che volete pulire con acqua calda e aceto: portate il composto a bollore, spegnete il fuoco e fate riposare per due ore. Potete pulire contemporaneamente la pentola e le posate lasciando queste ultime nel liquido bollente. Trascorso il tempo necessario per sciogliere il calcare, svuotate la pentola e passate al suo interno un panno da cucina asciutto: con la stessa operazione potrete lucidare anche le posate.

2. Bicarbonato

Un alleato prezioso per chi preferisce pulire ed igienizzare la casa e la cucina in modo naturale, il bicarbonato può essere utilizzato anche per le macchie di calcare. Preparate una miscela sciogliendo due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro di acqua tiepida, immergete una spugnetta oppure un panno da cucina nella soluzione e strofinate la superficie o le stoviglie che volete decalcificare. Se le incrostazione sono particolarmente resistenti potete anche usare una retina da cucina, fate però attenzione a non utilizzarla su padelle antiaderenti, potreste rovinarle. Per una pulizia completa della vostra cucina, mettete la vostra miscela di acqua e bicarbonato in uno spruzzino ed utilizzatelo per sgrassare il piano cottura o il lavandino, lasciate agire per 10 minuti e passate un panno per asciugare ed eliminare così ogni residuo.

3. Limone

Crema avocado e yogurt: spremere il limone

Sappiamo bene che i benefici del limone sono infiniti ma forse non tutti sanno che la sua naturale acidità permette di sciogliere quelle fastidiose macchioline opache che si formano nelle pentole dopo averle utilizzate per le nostre ricette. Potete utilizzare il limone in due modi: nei casi di calcare poco "resistente" vi basterà tagliarlo a metà e strofinarlo all'interno della pentola che volete scrostare che poi andrete a tamponare con un panno; oppure, per le incrostazioni di calcare più difficili da eliminare potete riempire la pentola con acqua e succo di un limone, portare il composto a bollore e lasciare agire per 2 o3 ore prima di risciacquare e asciugare.

4. Cetriolo

Avete letto bene, il cetriolo non è solo buono da mangiare ma è anche ottimo per pulire e lucidare pentole e stoviglie: tutto quello che dovrete fare è tagliarlo e strofinarlo sulla superficie macchiata. In pochi minuti vedrete svanire il calcare: non vi resta che concludere la vostra pulizia asciugando le stoviglie con un panno da cucina.

5. Aceto e bicarbonato

La soluzione più "strong", per quelle macchie di calcare che pensavate di non poter eliminare mai, aceto di vino bianco e bicarbonato sono la combo perfetta. Riempite un pentolino con acqua e aceto di vino nelle stesse quantità e mettetelo sul fuoco: appena inizierà a bollire, unite due cucchiai di bicarbonato e fatelo sciogliere completamente; fate raffreddare così da non scottarvi e imbevete una spugnetta per i piatti con cui scrostare le vostre padelle.