ricetta

Cavatelli in zuppa di fagioli: il primo piatto innovativo e stuzzicante, con il prosciutto di Parma

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ciaopeople Studios
2408
Immagine
ingredienti
Cavatelli pugliesi
500 g
Fagioli stregoni
300 g
Prosciutto di Parma
200 g
Olio Evo
80 ml
Brodo vegetale
1 l
Cipolla
mezza
Carota
1
Costa di sedano
1
pomodoro ramato
1
Vino rosso
1/2 bicchiere
Aglio
1 spicchio
sale e pepe
q.b.

Poche cose urlano cucina italiana quanto una bella pasta e fagioli: cremosa e avvolgente, ricca di gusto e tradizione. E se la tradizione incontra anche un pizzico di inventiva allora la pasta diventa cavatelli pugliesi e dei semplici fagioli vengono arricchiti dalla sapidità e dalla croccantezza del prosciutto crudo di Parma. Per questa ricetta dalle origini campane che finisce per toccare molte regioni del Bel Paese non avrete bisogno di troppi ingredienti, ma sceglieteli di gran qualità e poi tutti a tavola!

Come si preparano i cavatelli in zuppa di fagioli con prosciutto di Parma (step by step)

Scaldate un po' di olio in pentola e fate soffriggere cipolla, aglio, sedano e carota.

Immagine

Sfumate con il vino rosso e intanto tagliate a dadini il pomodoro.

Immagine

Dopo aver insaporito, eliminate l'aglio e aggiungete in pentola il pomodoro e i fagioli già ammollati.

Immagine

Cuocete per 15 minuti aggiungendo alla zuppa del brodo.

Immagine

Tuffate in acqua bollente e salata i cavatelli per un paio di minuti.

Immagine

Aggiungete i cavatelli alla zuppa e completate la cottura aggiustando con poco sale.

Immagine

Nel frattempo tagliate a striscioline il prosciutto crudo.

Immagine

Saltatelo in padella fino a renderlo croccante.

Immagine

Impiattate arricchendo i cavatelli in zuppa di fagioli con timo, olio evo e il prosciutto croccante.

Immagine

Variante

Per la versione “in bianco” potete omettere il pomodoro dalla ricetta.

Per rendere la zuppa ancora più cremosa potete frullare una parte dei fagioli.

2408
Questi sono contenuti pubblicitari a cura di Ciaopeople Studios, realizzati in linea con le necessità del brand.
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2408