ingredienti
  • Per l'impasto
  • Farina 00 200 gr • 36 kcal
  • Zucchero semolato 10 gr • 146 kcal
  • Lievito di birra in polvere 8 gr
  • Parmigiano 40 gr • 374 kcal
  • Sale 1 pizzico • 0 kcal
  • Uova 2 • 380 kcal
  • Burro 40 gr • 380 kcal
  • Olio di semi di arachide q.b. • 380 kcal
  • Vino bianco 10 gr • 21 kcal
  • Per la crema di zucca
  • Zucca 125 gr
  • Pecorino romano 30 gr
  • Mascarpone 20 gr • 79 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le castagnole salate sono un antipasto sfizioso e irresistibile, perfetto per una festa o un buffet di Carnevale. Si tratta della versione salata e gourmet delle classiche castagnole dolci. Si tratta di un semplicissimo impasto a base di farina, uova, burro e parmigiano, aromatizzato con un goccio di vino bianco; una volta formate tante piccole palline, si friggono in olio bollente − come esige la tradizione carnevalesca − e poi si farciscono con una crema alla zucca avvolgente e irresistibile. Facili e veloci, vi suggeriamo di servirle come stuzzichino in occasione di una cena o un aperitivo con gli amici: il successo sarà più che assicurato. Scoprite come realizzarle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le castagnole salate

Raccogliete la farina in una ciotola e aggiungete lo zucchero (1).

Aggiungete il parmigiano, un pizzico di sale e il lievito in polvere (2).

Fate un buco al centro, per formare la classica fontana, e versate il burro leggermente ammorbidito (3).

Unite le uova (4) e iniziate a impastare, partendo dal centro e amalgamando bene gli ingredienti.

Versate il vino bianco (5) e lavorate per bene con le mani fino a ottenere un composto omogeneo.

Trasferite l'impasto su un piano di lavoro e formate una palla morbida e liscia (6). Coprite e lasciate riposare per 10 minuti.

Formate tante piccole palline da 13-14 gr l'una  (7).

Preparate il ripieno. Pulite la zucca e tagliatela a cubetti. Fate scaldare un filo di olio in una padella, aggiungete la zucca e lasciatela rosolare per qualche minuto. Salate e pepate, quindi bagnate con 1/2 bicchiere d’acqua e fate cuocere finché il fondo non si sarà asciugato per bene (8).

Frullate la zucca ancora calda insieme al pecorino grattugiato; aggiungete il mascarpone (9) e mescolate per bene. Lasciate raffreddare la crema di zucca in frigorifero per qualche minuto, quindi trasferitela in un sac à poche con bocchetta a siringa.

Fate scaldare abbondante olio di semi in una pentola, tuffate le castagnole, poche alla volta (10), e friggetele fino a completa doratura. Scolatele e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina.

Praticate un piccolo foro all'interno di ciascuna castagnola e farcitela con la crema di zucca (11).

Trasferite le castagnole salate in una ciotolina e servitele come antipasto ai vostri ospiti (12).

Consigli

Con le dosi indicate otterrete in tutto circa 30 castagnole. Per una frittura impeccabile, preferite l'olio di semi di arachide: caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, è tra gli oli che alterano meno il gusto dei cibi. La temperatura ottimale è tra i 160-170 °C (meglio munirsi di un termometro da cucina) ed è consigliabile friggere in una padella capiente o in un wok pochi pezzi per volta, per evitare che la temperatura si abbassi troppo.

Per l'impasto delle castagnole, al posto del vino bianco, potete aggiungere la grappa o un altro liquore a piacere. Per un sapore più deciso, potete sostituire il parmigiano con un pecorino stagionato.

Se la crema di zucca risultasse troppo liquida, aggiungete ancora un po' di formaggio per aggiustarne la consistenza. Potete insaporirla anche con altri tipi di formaggi: vi consigliamo di provare anche la versione con il Castelmagno, formaggio a pasta semidura dal gusto deciso e caratteristico.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche le frittelle di zucca salate e le palline alle erbe aromatiche.

Conservazione

Le castagnole salate possono essere conservate per qualche giorno in frigorifero all’interno di un contenitore ermetico; al momento del consumo, scaldatele leggermente in microonde prima di servirle.