ricetta

Cardone beneventano: la ricetta della zuppa tradizionale campana

Preparazione: 3 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
21
Immagine
ingredienti
per la zuppa
Parmigiano grattugiato
40 gr
Uova
4
Fusi di pollo
2
Cardi
1 cespo
Cipolla
1
Costa di sedano
1
Patata
1
Carota
1
Sale
q.b.
pepe
q.b.
per le polpettine
macinato di manzo
300 gr
Pane in cassetta
2 fette
Parmigiano grattugiato
2 cucchiai
uovo
1
Latte
1 goccio
Prezzemolo
q.b.
Pangrattato
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il cardone beneventano è una zuppa tipica dell'omonima città campana, tradizionalmente preparata per il pranzo di Natale, anche se – per il suo gusto confortante e la sua natura corroborante – è ampiamente consumata durante tutto l'inverno. Il protagonista del piatto è il cardo: disponibile durante la stagione più fredda, in particolare tra novembre e febbraio, è un ortaggio pregiato, dalla consistenza soda e carnosa e dalle numerose proprietà benefiche. Nella forma può ricordare una sorta di sedano, ma all'assaggio sorprende tutti per il delicato sapore di carciofo.

Nel cardone beneventano i cardi vengono cotti nel brodo di pollo, insieme a delle gustose polpettine di manzo e alla carne sfilacciata del pollo stesso, per poi essere serviti con le uova sbattute con il formaggio grattugiato. Una pietanza decisamente ricca e saporita, che conquisterà grandi e piccini. Per una nota fresca e fragrante, profumate la zuppa con erbette aromatiche fresche, tritate al momento, o con qualche spezia di vostro gradimento.

Scoprite come eseguirlo alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il cardone beneventano

Mondate le verdure per il brodo: la patata, la costa di sedano, la carota e la cipolla 1.

Immergete gli ortaggi insieme ai fusi di pollo in acqua fredda 2, mettete sul fuoco e portate a bollore. Eliminate man mano la schiuma in superficie fino a ottenere un brodo pulito, salate, pepate e fate cuocere a fuoco basso per almeno un'ora e mezza.

Pulite i cardi: eliminate dal cespo le foglie, staccate il piede con un coltello e separate le singole coste 3.

Raschiatele ed eliminate i filamenti 4. Quindi tagliatele a tocchetti.

Immergete man mano i cardi in acqua, acidulata con succo di limone per evitarne l'annerimento 5. Tenete da parte.

Spezzettate il pane e raccoglietelo in una ciotola, bagnatelo con un goccio di latte e poi aggiungete il formaggio, il prezzemolo tritato e le uova 6.

Aggiungete la carne e amalgamate 7. Correggete di sale e di pepe e aggiustate eventualmente la consistenza con poco pangrattato.

Prelevate una nocciolina di impasto per volta e formate delle polpettine 8.

Intanto riprendete il brodo, eliminate gli ortaggi e scolate la carne tenendola da parte. Poi immergete i cardi scolati e tamponati con carta assorbente da cucina 9. Fate cuocere per una decina di minuti.

Immergete anche le polpettine 10, fate riprendere il bollore e cuocete circa 35 minuti su fuoco basso.

Nel frattempo prelevate la polpa dai fusi del pollo e stracciatela con le dita 11.

Poi preparate anche le uova: rompetele in una ciotola 12 e sbattetele con il formaggio.

Aggiungete il pollo sfilacciato alla minestra 13 e fate cuocere ancora per 5 minuti.

Aggiungete il composto di uova alla minestra che sobbolle e spegnete il fuoco 14.

Quindi mescolate per distribuire il composto 15.

Servite il cardone beneventano ben caldo completando con una macinata di pepe 16.

Conservazione

Il cardone beneventano può essere conservato in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

21
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
21