ingredienti
  • Carciofi grandi 4 • 18 kcal
  • Pane secco grattugiato 300 gr
  • Pecorino grattugiato 50 gr
  • Acciughe sott’olio 4 filetti
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Olio extra vergine d’oliva 3 cucchiai
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Prezzemolo tritato q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I carciofi alla siciliana, conosciuti anche come caccioffuli gnini o carciofi ripieni ammudicati, sono una pietanza semplice tipica della cucina siciliana, da servire come secondo piatto ma anche antipasto o contorno, in base alle vostre esigenze. Si tratta di carciofi farciti con mollica di pane raffermo grattugiato – "muddica" – a cui è possibile aggiungere diversi ingredienti. Nella nostra ricetta realizzaremo dei carciofi alla siciliana farciti solo con pane grattugiato, aglio, prezzemolo, pecorino, acciughe, sale e pepe. Saranno poi cotti in pentola a fuoco lento fino a quando non diventeranno teneri. Ecco come prepararli.

Come preparare i carciofi alla siciliana

Cominciate a pulire i carciofi (1): tagliate il gambo, lasciandone solo un paio di centimetri, eliminate le foglie esterne più dure e sciacquateli sotto acqua corrente. Apriteli allargando le foglie delicatamente e fateli scolare a testa in giù. Preparate ora la farcia: mettete in una ciotola il pangrattato, il pecorino grattugiato (2), l'aglio schiacciato, le acciughe sott'olio tagliate a pezzetti, il prezzemolo tritato, sale e pepe, quinti condite con l'olio extravergine d'oliva. Mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti (3).

Farcite i carciofi inserendo il ripieno in tutte le foglie (4). Versate l'acqua in una pentola capiente e sistemate i carciofi uno vicino all'altro (5). Irrorateli con un filo d'olio e copriteli con la carta forno: cuocete a fuoco lento per circa 1 ora, o fino a quando i carciofi non saranno teneri. Se l'acqua dovesse asciugarsi troppo in cottura, aggiungetene altra, meglio se tiepida. I vostri carciofi alla siciliana sono pronti per essere portati in tavola (6).

Consigli

Se dovesse rimanere spazio tra i carciofi, sbucciate una patata e aggiungetela in pentola per riempire il vuoto tra i carciofi. Non dimenticate poi di aggiungere la carta forno: in questo modo la parte superiore dei carciofi si inumidirà con il vapore, favorendo la cottura.

I carciofi ideali per questa ricetta sono quelli tondi e senza spine: preferite i violetti di Sicilia oppure i romaneschi. Importante acquistarli freschi: devono essere sodi al tatto, di un colore brillante e senza macchie.

Mangiate i carciofi alla siciliana foglia per foglia, così da gustarli per intero: dal ripieno e fino ad arrivare alla parte più tenera.

Oltre alle acciughe, potete aggiungere anche i capperi dissalati, un trito di uva passa e pinoli o arricchire la farcia con formaggio morbido tagliato a pezzetti, preferibilmente provolone dolce o caciocavallo.

Se invece volete preparare dei carciofi alla siciliana vegetariani, farciteli solo con pane grattugiato, aglio, prezzemolo, pecorino, sale e pepe.

In alternativa potete preparare i carciofi al forno: gratinati e con una deliziosa crosticina croccante. Altro secondo piatto gustoso sono i carciofi ripieni, farciti con salsiccia sbriciolata, formaggio e aromi.

Conservazione

Potete conservare i carciofi alla siciliana in frigo per 1 giorno all'interno di un contenitore con chiusura ermetica.