ingredienti
  • Per la pasta fresca
  • Farina di semola rimacinata di grano duro 400 gr
  • Uova 4 • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Per il sugo di carne
  • Carne macinata mista 400 gr
  • Ricotta di pecora 400 gr • 174 kcal
  • Concentrato di pomodoro 50 gr
  • Polpa di pomodoro 300 gr • 43 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Cipolla bianca q.b. • 661 kcal
  • Carota q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • per il ripieno
  • Mozzarella 150 gr • 240 kcal
  • Basilico q.b. • 15 kcal
  • Parmigiano grattigiato 100 gr
  • vi serve inoltre
  • Burro • 45 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I cannelloni alla sorrentina sono uno dei piatti più rappresentativi della cucina campana. Tipici dei giorni di festa e delle occasioni speciali, i cannelloni di pasta fresca vengono farciti con un ragù di carne corposo e dal sapore delicato grazie all'aggiunta della ricotta di pecora; mozzarella fresca e parmigiano grattugiato completano questa preparazione che, già solo alla vista, si dimostra gustosa e irresistibile. Perfetta da servire come primo piatto, a cui seguirà un secondo di carne o uno vegetariano, o come piatto unico, magari in accompagnamento a una fresca insalata, in occasione di un pranzo di famiglia o di una riunione tra amici.

Come preparare i cannelloni alla sorrentina

Preparate la pasta fresca: disponete la farina di semola a fontana, unite al centro le uova e un pizzico di sale e, con l'aiuto di una forchetta, iniziate a incorporare la farina (1).

Lavorate l'impasto fino a ottenere un panetto sodo e omogeneo (2), avvolgetelo con un foglio di pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per almeno un'ora.

Tritate la carota e la cipolla e fatele soffriggere in una casseruola con un filo di olio; aggiungete il macinato di carne e lasciate rosolare a fuoco vivace per qualche minuto (3).

Bagnate con il vino e lasciate sfumare, quindi aggiungete il concentrato di pomodoro e mescolate (4).

Aggiungete la salsa e un pochino di acqua calda, quindi coprite con il coperchio (5) e lasciate cuocere per circa 50 minuti mescolando di tanto.

Stendete la pasta con un matterello (o in alternativa con l'apposita macchina) fino a ottenere una sfoglia spessa circa 2 mm e poi ritagliate tanti rettangoli (6).

Sbollentate le sfoglie di pasta in acqua bollente e salata per pochi minuti, quindi scolatele in una ciotola con acqua fredda e poi stendetele su dei canovacci puliti per farle asciugare (7).

Quando il sugo si sarà ben ristretto, spegnete (8) e aggiustate di sale e di pepe.

Frullate il sugo con un mixer a immersione per rendere il macinato più omogeneo (9).

Tenete un po' di sugo da parte, aggiungete il resto alla ricotta di pecora e stemperate per bene (10).

Farcite le sfoglie di pasta con il sugo di carne, cospargetele con un po' di parmigiano grattugiato e poi arrotolatele a mo' di cannellone (11).

Velate il fondo di una pirofila con uno strato di sugo e aggiungete qualche fiocco di burro. Disponete all'interno i cannelloni e coprite con il sugo con la ricotta; completate con quello tenuto da parte, aggiungete il parmigiano, la mozzarella e il basilico fresco (12) e infornate a 180 °C per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate, ultimate con qualche fogliolina di basilico e qualche altro pezzetto di mozzarella, impiattate e servite (13).

Consigli

Nel caso in cui abbiate poco tempo a disposizione, potete anche evitare di preparare la sfoglia in casa e acquistare quella fresca già pronta (la trovate nel banco frigo del supermercato); se prendete quelle che non necessitano la scottatura in acqua, abbiate l'accortezza di lasciare il sugo di carne un pochino più liquido.

Per conferire maggiore cremosità, aggiungete ai cannelloni appena sfornati qualche altro ciuffetto di mozzarella che, grazie al calore, si ammorbidirà leggermente lasciando una piacevole freschezza e scioglievolezza al palato.

Se non amate il sapore della ricotta di pecora, potete sostituirla con quella vaccina, più delicata e dal gusto neutro.

Potete preparare i cannelloni alla sorrentina anche il giorno precedente: una volta preparati, vi basterà coprirli in superficie con un foglio di pellicola trasparente, conservarli in frigorifero e infornarli quello successivo. La medesima operazione può essere fatta anche nel caso in cui vogliate congelarli.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i cannelloni di ricotta e spinaci e quelli ai funghi.

Conservazione

Una volta cotti, i cannelloni alla sorrentina possono essere conservati in frigorifero per massimo 48 ore, coperti in superficie con un foglio di pellicola trasparente. Al momento di consumarli, scaldateli in forno o in microonde.