ricetta

Calamari e gamberi gratinati: la ricetta del piatto semplice e fragrante

Preparazione: 35 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Gooduria lab
4256
Immagine
ingredienti
Calamari freschi
800 gr
Gamberi
450 gr
pangrattato integrale
3 cucchiai
Parmigiano grattugiato
20 gr
Prezzemolo fresco
1 ciuffo
Limone
1
Granella di pistacchi
40 gr
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Calamari e gamberi gratinati è un piatto leggero, appagante e molto semplice da realizzare. Il segreto sta nello scegliere del pesce freschissimo e di ottima qualità che, una volta pulito, viene passato in una panatura ricca e saporita e poi cotto in forno fino a doratura. Il risultato finale è una pietanza tenera all'interno, irresistibilmente dorata all'esterno e dal profumo esplosivo grazie all'aggiunta delle erbette aromatiche e della scorza di limone a julienne. Una ricetta di sicuro successo, molto veloce e che vi salverà la cena grazie alla rapidissima cottura. Il tocco finale della granella di pistacchio donerà croccantezza e un tocco di raffinata bontà. Serviteli come antipasto di mare o secondo in accompagnamento a un'insalata di stagione, anche in occasione di un pranzo di festa o una ricorrenza speciale. Il successo è garantito. Scoprite come preparare i calamari e gamberi gratinati seguendo passo passo i nostri consigli.

Come preparare calamari e gamberi gratinati

Pulite i gamberi eliminando la testa, il carapace e il filamento scuro dell'intestino 1.

Pulite i calamari e tagliateli a rondelle spesse circa 1,5 cm 2.

In una ciotola mescolate il pangrattato con una parte di granella di pistacchi, il parmigiano grattugiato e il prezzemolo tritato; passate i gamberi e i calamari nella miscela ottenuta e panateli per bene 3.

Distribuite i calamari e i gamberi panati in una teglia, foderata con un foglio di carta forno, e profumate con la scorza di limone, tagliata a julienne 4. Cospargete con la granella di pistacchi rimasta e condite con un filo di olio e un pizzico di sale e di pepe. Infornate a 180 °C e fate cuocere per 20 minuti.

Quando la superficie sarà ben dorata, sfornate i calamari e i gamberi gratinati e serviteli immediatamente 5.

Consigli

Per evitare che i calamari diventino gommosi e i gamberi stopposi, non proseguite la cottura oltre i 20 minuti: basta poco tempo per ottenere del pesce tenero, delicato e profumato. Al posto dei gamberi, potete optare per le mazzancolle o i gamberoni.

Per la panatura il consiglio è di utilizzare un pangrattato a grana piuttosto grossa, per rendere più croccante la superficie. Potete anche prepararlo in casa utilizzando del pane ormai vecchio e raffermo.

Abbiate l'accortezza di acquistare dei limoni biologici e non trattati chimicamente e di utilizzare solo la scorza esterna, facendo attenzione a non prelevare la pellicina bianca responsabile del gusto leggermente amarognolo.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche gli spiedini di calamari e i gamberi gratinati.

Conservazione

Per assaporare tutta la loro croccantezza e fragranza, il consiglio è di preparare i calamari e gamberi gratinati e consumarli subito ben caldi. Nel caso in cui vi fossero avanzati, trasferiteli in frigorifero, in un contenitore con chiusura ermetica, per massimo 1 giorno.

4256
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
4256