video suggerito
video suggerito
ricetta

Bonet: la ricetta del dolce al cucchiaio tipico della tradizione piemontese

Preparazione: 20 Min
Cottura: 70 Min
Riposo: 15
Difficoltà: Media
Dosi per: 4-6 persone
A cura di Claudia Gargioni
470
Immagine

ingredienti

Latte
250 ml
Panna fresca
100 ml
Amaretti
100 gr
Zucchero semolato
90 gr
Uova
4
Cacao amaro in polvere
50 gr
liquore all’amaretto (o rum)
2 cucchiai
Estratto di vaniglia
1 cucchiaino
Sale
q.b.
per il caramello
Zucchero semolato
100 gr
Acqua
50 ml
per la finitura
Amaretti
4

Il bonet è un dessert al cucchiaio cremoso e irresistibile, originario delle Langhe. Si tratta di una specialità tipica della pasticceria piemontese a base di latte, uova, panna fresca, amaretti tritati, cacao amaro in polvere e zucchero, ideale da servire come lieto fine pasto per una ricorrenza speciale o gustare per una merenda raffinata, con una tazza d'infuso fumante.

Per una riuscita impeccabile, una volta miscelati insieme gli ingredienti indicati, basterà versarli in un’apposita terrina, su uno strato goloso di caramello fatto in casa, e cuocere poi tutto in forno a bagnomaria. In questo modo il calore si diffonderà dolcemente attraverso le pareti dello stampo, consentendo al composto di latte e uova di rassodarsi alla perfezione senza coagulare: il risultato sarà un budino morbido e leggermente caramellato in superficie, da gustare a cucchiaiate in compagnia di tutta la famiglia.

Gli amaretti, sbriciolati nell’impasto e posti a guarnizione, conferiranno alla preparazione un aroma unico e inconfondibile. Se desideri, per accentuarne ancora di più il profumo, puoi aggiungere 2 cucchiai di liquore all’amaretto, come abbiamo fatto noi, oppure puoi sostituirlo con del rum o con un bicchierino di succo d’arancia, per una versione analcolica.

Per cuocere il caramello abbiamo fatto sciogliere lo zucchero nell’acqua che, evaporando in cottura, regalerà una salsa perfettamente fluida: un metodo adatto anche ai principianti e più semplice rispetto a quello a secco, che prevede di versare direttamente lo zucchero in un pentolino e di monitorare poi la temperatura con un termometro da cucina.

Al momento di sformare il dolce, per evitare spiacevoli sorprese, ti suggeriamo di lasciarlo intiepidire per qualche minuto e di passare poi la base dello stampo sulla fiamma del fornello: in questo modo il caramello si ammorbidirà e il budino verrà via in un attimo.

Una ricetta antica, quella del bonet, difficile da datare o codificare, dal momento che ogni famiglia ne possiede una sua personale versione. Il nome lo deve probabilmente al bonèt ëd cusin-a ovvero, in dialetto locale, il berretto da cucina: termine con cui veniva chiamato lo stampo tondo a tronco di cono, in cui un tempo veniva cotto il budino. Secondo altre teorie, invece, il riferimento è al cappello che si indossava in segno di rispetto alzandosi da tavola poco prima di congedarsi dagli ospiti: proprio perché il dessert, come il copricapo, “compariva” al termine del pasto.

Scopri come preparare il bonet seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, cimentati anche con la torta langarola.

Come preparare il bonet

Per prima cosa prepara il caramello: versa in un pentolino dal fondo spesso lo zucchero semolato e l'acqua 1, e lascia sciogliere lo zucchero dolcemente fino a ottenere una consistenza liscia e viscosa.

Una volta pronto, versa il caramello in una pirofila rettangolare 2 da 22 x 9 cm e distribuiscilo uniformemente sul fondo dello stampo.

A parte, lavora in una ciotola capiente le uova con lo zucchero 3, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungi l'estratto di vaniglia e un pizzico di sale, e unisci il cacao amaro in polvere setacciato 4.

Amalgama bene con una frusta 5.

Raccogli gli amaretti nel boccale di un mixer e tritali finemente 6.

Trasferiscili nella ciotola con il composto al cacao 7.

Profuma con il liquore all'amaretto 8.

Incorpora il latte e la panna bollenti 9 e versa tutto nello stampo con il caramello.

Sistema la pirofila in una teglia colma di acqua 10 e fai cuocere in forno statico a 150 °C per circa 1 ora. Trascorso il tempo, lascia intiepidire leggermente il dolce, passa una lama intorno ai bordi e sformalo poi su un piatto da portata.

Guarnisci la superficie del bonet con gli amaretti interi, taglialo a fette 11 e servi.

Conservazione

Il bonet si conserva in frigo, in un contenitore ermetico o avvolto con un foglio di pellicola trasparente, per 2 giorni massimo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views