Ricche di potassio, fosforo e vitamine, le banane sono tra gli alimenti più consumati al mondo: frutti della pianta di banano, appartenente alla famiglia Musaceae, aiutano le difese immunitarie e sono utili per spezzare la fame e recuperare energie dopo l'attività fisica. Non tutte le banane sono uguali: il colore della buccia delle banane, infatti, deriva da differenti livelli di maturazione e questi, a loro volta, determinano diverse proprietà, gradi di dolcezza e benefici differenti. In base alle nostre esigenze quindi, possiamo scegliere tra banane più o meno mature, più o meno gialle: quali sono meno dolci e quali più nutrienti? Ecco una piccola guida per conoscere meglio questo frutto per poter fare scelte alimentari consapevoli e in linea con le nostre esigenze e i nostri gusti.

Colori diversi, benefici differenti

La prima cosa da sapere è che con l'aumentare del livello di maturazione, le banane si presenteranno più dolci e zuccherine: maturando, infatti, gli enzimi presenti nella frutta si trasformano prima in amido e poi in zuccheri semplici (saccarosio, glucosio e fruttosio). Maturando, le banane diventano più digeribili ma diminuisce la quantità di sali minerali e vitamine; in caso di diabete quindi è preferibile una banana meno matura, chi vuole fare un carico di nutrienti le consumerà gialle, in piena maturazione, mentre chi preferisce un frutto più digeribile dovrebbe optare per banane marroni, ben mature. Vediamole nel dettaglio.

1. Banane verdi

Le banane "ancora" verdi hanno un basso indice glicemico e ci aiutano a controllare il glucosio nel sangue, ma sono leggermente meno digeribili rispetto alle banane più mature. Indicate quindi per chi soffre di diabete ma non vuole rinunciare a un frutto salutare per merenda o spezza fame, le banane verdi aiutano a difendere e sostenere il sistema cardiocircolatorio grazie alla massiccia presenza di potassio, in grado di regolarizzare il battito cardiaco.

2. Banane gialle

Digeribili e ricche di proprietà antiossidanti, le banane gialle hanno raggiunto il giusto livello di maturazione. Polpa soda e sapore piacevolmente zuccherino, apportano un buon livello di fibre e vitamine. Buona la concentrazione di pectina, sostanza che aiuta la nostra pelle a restare elastica. Una volta mature, le banane diventano anche molto più digeribili.

3. Banane macchiate

Vi è mai capitato di scartare delle banane perché macchiate sulla buccia? Se lo avete fatto sappiate che è stato un errore che, siamo certi, da oggi in poi non ripeterete. Le banane gialle, quando presentano macchie scure, producono una particolare sostanza chiamata TNF,  un antiossidante in grado di combattere i radicali liberi e l'invecchiamento cellulare. Digeribili e più dolci di quelle ancora verdi, le banane "macchiate" aiutano in caso di indigestione o bruciore di stomaco. Rispetto alle banane gialle hanno una maggiore incidenza sul sistema immunitario.

4.  Banane marroni

Non lasciatevi ingannare dal colore, spesso in cucina gli alimenti un po' bruttini sono anche ricchi di gusto, sapore e innumerevoli proprietà benefiche. Ottime per le ossa, le banane marroni aiutano la digestione e contengono i livelli dell'ormone dello stress. Inoltre, le banane marroni sono le più zuccherine e le più morbide, oltre che le più semplici da digerire.