video suggerito
video suggerito
ricetta

Arrosto di tacchino: la ricetta per farlo tenero e saporito

Preparazione: 30 Min
Cottura: 60 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 6-8 persone
A cura di Eleonora Tiso
762
Immagine

ingredienti

Fesa di tacchino
1 kg circa
Vino bianco
350 ml
Burro
30 gr
Olio extravergine di oliva
q.b.
Erbe aromatiche (a piacere)
1 mazzetto
Sale
q.b.
pepe
q.b.

L'arrosto di tacchino è un secondo piatto gustoso e succulento, un grande classico del pranzo della domenica e delle occasioni di festa. Nella nostra preparazione abbiamo utilizzato la fesa di tacchino, che, insaporita e massaggiata con erbette aromatiche, sale e pepe, viene poi rosolata in un tegame con un filo di olio e una noce di burro, quindi portata a cottura con l'aggiunta di vino bianco.

Il risultato è una carne tenera, succosa e molto saporita, che conquisterà tutta la famiglia. Per una riuscita impeccabile, prepara l'arrosto di tacchino con qualche ora di anticipo, lascialo raffreddare completamente e poi tagliatelo a fettine spesse circa mezzo centimetro. Puoi accompagnarlo con delle patate al forno dorate e croccanti, sempre molto amate da grandi e piccini, con delle cipolle caramellate, del radicchio grigliato o con il contorno di verdure che preferisci.

Non dimenticarti di servire le fettine di arrosto con il fondo di cottura della carne e, per rendere il tutto ancora più cremoso e avvolgente, puoi servire a parte una salsa gravy, tipica della tradizione anglosassone, o una salsa al cren, per un tocco più deciso e pungente.

Per questa ricetta ti consigliamo di acquistare la fesa di tacchino, taglio che si presta perfettamente a questo genere di cotture; per far sì che resti morbida, procedi con la rosolatura con un grasso in pentola, quindi sfuma con un liquido e cuoci a fiamma dolcissima e con il coperchio per il tempo indicato in ricetta.

Scopri come preparare l'arrosto di tacchino seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche l'arrosto di vitello in pentola e l'arrosto di manzo alle erbe.

Come preparare l'arrosto di tacchino

Lega la fesa di tacchino con lo spago da cucina, così che assumerà la classica forma dell'arrosto 1. Massaggiala con sale e pepe macinato fresco.

Trita finemente le erbe aromatiche 2.

Insaporisci la carne con le erbe tritate distribuendole in modo uniforme sulla superficie 3.

Fai scaldare un tegame con un filo di olio e una noce di burro 4.

Disponi l'arrosto e lascialo rosolare bene a fuoco medio 5.

Dovrà essere dorato su tutti i lati in modo uniforme, così da sigillare bene la carne e scongiurare la fuoriuscita di liquidi 6.

Bagna con il vino bianco 7 e lascia sfumare.

Prosegui quindi la cottura a fuoco basso e con il coperchio per circa 45 minuti, o fino a quando la carne risulterà tenera e il fondo di cottura ristretto 8.

Adagia l'arrosto di tacchino su un tagliere, taglialo in fette spesse mezzo cm e condiscilo con il suo fondo di cottura 9.

Porta in tavola e servi con le patate al forno 10.

Consigli e variante

Puoi insaporire la fesa di tacchino con le erbette aromatiche e le spezie che preferisci, come salvia, rosmarino, alloro, timo, bacche di ginepro, di mirto e così via.

Al posto del vino bianco, puoi sfumare la carne con il marsala secco, un vino liquoroso molto adatto per la preparazione di carni bianche, oppure con la birra sia chiara sia scura. Puoi aggiungere anche del brodo vegetale o di carne: l'importante è che la cottura in pentola prosegua con un liquido.

Per una pietanza più succulenta, puoi avvolgere il tacchino con delle fette di pancetta, quindi legarlo con spago da cucina e procedere con la cottura secondo ricetta.

In alternativa alla cottura in pentola, puoi cuocere il tacchino anche in forno: ti basterà sistemarlo in una teglia, aggiungere un filo di olio e qualche rametto di rosmarino, quindi cuocere a 180 °C in modalità ventilato per circa 50 minuti.

Conservazione

Puoi conservare l'arrosto di tacchino in frigorifero per 2 giorni, coperto con pellicola trasparente o in un apposito contenitore ermetico. Prima del consumo, scaldalo nuovamente nel tegame, aggiungendo un goccino di brodo. Il giorno successivo è ottimo per farcire panini e tramezzini.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
762
api url views