ricetta

Arancini al pistacchio: la ricetta catanese con besciamella e mortadella

Preparazione: 180 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 6 persone
A cura di Eleonora Tiso
55
Immagine
ingredienti
Per il risotto
Riso Ribe
300 gr
Vino bianco
50 ml
Cipolla
1/2
Pasta di pistacchio al naturale
60 gr
Parmigiano grattugiato
50 gr
Burro
30 gr
Olio extravergine di oliva
q.b.
Brodo vegetale o acqua calda
q.b.
Sale
q.b.
Per il ripieno
Besciamella
100 gr
Mortadella a cubetti
100 gr
Granella di pistacchi
q.b.
vi servono inoltre
Uova
2
Farina 0
q.b.
Pangrattato
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.

Gli arancini al pistacchio sono una variante gustosa e saporita dei classici arancini al ragù di carne. Specialità tipica della cucina siciliana, sono un vero e proprio must dello street food catanese. Per prima cosa si prepara un risotto al pistacchio cremoso e avvolgente che, una volta fatto raffreddare, viene farcito con besciamella, granella di pistacchi e cubetti di mortadella; vengono passati in una ricca panatura e infine fritti in olio bollente, per un risultato finale croccante e super dorato.

Gli arancini al pistacchio sono perfetti in ogni momento della giornata: dall'aperitivo all'antipasto di una cena speciale, dal picnic fuori porta al buffet di festa, conquisteranno anche l'ospite più esigente; possono essere gustati anche come sfizioso piatto unico, magari abbinato a una porzione di verdure.

Il riposo e il raffreddamento del riso sono fondamentali per la buona riuscita degli arancini, che dovranno essere compatti al momento della panatura e poi della frittura. Vi consigliamo di friggere in olio di semi di arachide, tra i migliori per l'elevato punto di fumo, pochi pezzi per volta per evitare di abbassare troppo la sua temperatura.

Se preferite, potete sostituire la besciamella con lo stracchino o con cubetti di formaggio filante, per un prodotto scioglievole e goloso; potete omettere la mortadella o sostituirla con una dadolata di verdure, per una versione vegetariana. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli arancini al pistacchio

Preparate il risotto: in una casseruola dai bordi bassi versate un filo d'olio e fate appassire la cipolla, tritata finemente 1.

Aggiungete il riso 2.

Fate tostare il riso per qualche istante e, quando i chicchi saranno leggermente trasparenti, sfumate con il vino bianco 3.

Fate evaporare il vino, quindi unite un mestolo di brodo alla volta 4 e portate il risotto a cottura: dovrà essere al dente.

Regolate di sale, togliete dal fuoco e mantecate con la pasta di pistacchio 5.

Unite anche il burro e il parmigiano grattugiato, mescolando energicamente 6.

Trasferite il risotto in una teglia di vetro, livellate 7 e fate raffreddare per diverse ore, anche una notte intera.

Riprendete il riso e prelevate un cucchiaio di impasto da posizionare nel palmo della mano leggermente bagnato 8.

Schiacciate leggermente il centro per accogliere il ripieno 9.

Farcite con un cucchiaino di besciamella e qualche cubetto di mortadella 10.

Aggiungete anche la granella di pistacchi 11.

Richiudete con un altro cucchiaio di impasto 12, sigillando bene per formare una palla leggermente schiacciata.

Posizionate gli arancini su un piatto 13.

Proseguite a formare gli arancini fino a esaurimento degli ingredienti 14.

Impanate gli arancini al pistacchio passandoli prima nella farina 15.

Poi nell'uovo sbattuto 16.

Quindi nel pangrattato 17.

Sistemate gli arancini in un piatto e conservateli in frigorifero per 30 minuti 18.

Scaldate abbondante olio in una padella e friggetevi pochi arancini per volta 19.

Fate dorare gli arancini in modo uniforme 20.

Scolate gli arancini al pistacchio su carta assorbente da cucina 21.

Servite gli arancini al pistacchio ben caldi 22.

Conservazione

Gli arancini al pistacchio si conservano per 1-2 giorni in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, scaldandoli per qualche minuto prima di gustarli. Si possono congelare, prima e dopo la frittura, per 1 mese.

55
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
55