ricetta

Acquacotta: la ricetta della tradizionale zuppa toscana

Preparazione: 20 Min
Cottura: 50 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
2
Immagine
ingredienti
Pomodori pelati
800 gr
Cipolle dorate
700 gr
Coste di sedano
200 gr
Uova
4
pane toscano raffermo
q.b.
Pecorino
q.b.
Basilico fresco
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
per il brodo vegetale
Acqua
1 l
patata grande
1
carota grande
1
Sale
1 cucchiaino
Cipolla
1/2

L'acquacotta è una ricetta antica, tipica della tradizione povera toscana e in particolare maremmana. Una minestra dalle origini umili, ma molto saporita, nata grazie all'ingegno di contadini, pastori e spaccalegna che, per soddisfare la fame e trovare ristoro, trasformarono in ricchezza il poco a disposizione. Si tratta, quindi, di un piatto di fortuna e antispreco che si compone di ortaggi diversi − a seconda delle disponibilità e stagionalità −, ma con alcuni punti fermi: pomodori, sedano, cipolle ed erbe aromatiche. Una volta ottenuta una zuppa densa e corposa, si tuffano delicatamente le uova, uno alla volta, e si lasciano cuocere per pochissimi minuti, giusto il tempo che l'albume si rapprenda e il tuorlo resti morbidissimo.

L'acquacotta viene infine servita all'interno di coccotte monoporzione su una base di pane toscano (anche detto "sciocco") raffermo, arricchita con una generosa spolverizzata di formaggio pecorino, per un risultato ricco e sostanzioso. Gustosa e corroborante, può essere servita calda durante le giornate più fredde, ma è eccezionale anche tiepida in estate. A seconda della stagione, puoi utilizzare una passata di pomodoro in conserva oppure dei pomodori freschi, scottati in acqua bollente e privati della buccia. A piacere, puoi aggiungere anche un pizzico di peperoncino fresco o essiccato, per un piacevole tocco piccante.

Scopri come realizzare l'acquacotta seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ami questo genere di preparazioni, prova anche la zuppa frantoiana e quella di ricotta.

Come preparare l'acquacotta

Monda la patata e la carota per il brodo vegetale 1, poi sciacquale sotto l'acqua corrente.

Taglia le verdure a metà e raccoglile insieme a mezza cipolla in un pentolino con l'acqua 2. Aggiungi un cucchiaino di sale e porta a bollore, poi fai cuocere per 15 minuti.

Sbuccia le cipolle per la zuppa e poi affettale finemente 3.

Pulisci il sedano e affetta anche questo 4.

Versa un po' d'olio in una casseruola capiente, quindi aggiungi le cipolle 5 e falle insaporire.

Unisci anche il sedano 6 e mescola bene. Lascia dorare e appassire.

Copri con un paio di mestoli di brodo 7 e fai cuocere dolcemente per circa 15 minuti, finché la cipolla non risulterà ben morbida.

Aggiungi quindi i pomodori pelati 8, fai riprendere il bollore e schiacciali delicatamente con il cucchiaio di legno. Lascia cuocere a fuoco dolce per circa 30 minuti facendo addensare la zuppa. Usa il brodo per correggere eventualmente la densità.

Nel frattempo taglia a fette regolari il pane raffermo 9.

Spezzetta il pane e distribuiscilo sul fondo di 4 cocotte monoporzione 10, cercando di incastrarle in uno strato uniforme.

Spolverizza la superficie della base di pane con un generoso cucchiaio di pecorino grattugiato 11.

Appena la zuppa apparirà densa, ma ancora umida, aggiungi qualche foglia di basilico 12 e mescola.

Apri un uovo per volta e lascialo cadere integro all'interno della zuppa 13. Quindi fai cuocere per 3-4 minuti, finché l'albume apparirà rappreso.

Ricopri ogni base di pane e formaggio con un generoso strato di zuppa 14.

Preleva infine un uovo per volta e adagialo in cima a ogni zuppa. Completa con basilico fresco e una spruzzata di pepe 15, quindi servi subito.

Conservazione

L'acqua cotta può essere conservata in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni. Si consiglia di aggiungere le uova solo all'ultimo, poco prima di gustare il piatto.

2
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2