ingredienti
  • Uova medie 10 • 600 kcal
  • Spinaci 500 gr • 24 kcal
  • Burro 75 gr • 380 kcal
  • Latte 250 ml • 42 kcal
  • Farina 2 cucchiai • 360 kcal
  • Groviera 40 gr • 413 kcal
  • Farina 2 cucchiai • 360 kcal
  • Aceto 3 cucchiai • 4 kcal
  • Noce moscata 1 pizzico
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le uova alla fiorentina sono un piatto tipico della tradizione toscana. L'origine del nome deriva probabilmente da Caterina de' Medici, che avrebbe contribuito alla diffusione della cucina francese a Firenze. In Francia, il termine "alla florentina" indica un piatto preparato su un letto di spinaci. È proprio questo di cui tratta: uova cotte su un letto di spinaci e una fetta di pane abbrustolito, con una gustosa colata di crema al formaggio. Non a caso vengono chiamate anche uova affogate alla fiorentina: qualcosa di molto simile alle uova alla benedict, tipiche della cucina anglosassone. Un ricetta povera, dal carattere rustico e contadino, ma molto gustoso e saporito: ecco come realizzarlo.

Come preparare le uova alla fiorentina

Per la salsa al formaggio, sciogliete il burro in un pentolino a fiamma dolce. Setacciate i due cucchiai di farina (1) e mescolate con un cucchiaio di legno per un paio di minuti. Togliete dal fuoco e versate poco per volta un latte, mescolando con una frusta a mano. Riportate sul fuoco e fate bollire il composto, fate cuocere un altro paio di minuti per far addensare la salsa (2). Aggiungete la noce moscata e lasciate a riposo in caldo. Tagliate il formaggio groviera in piccoli cubetti (3) e amalgamate con la frusta fino a farlo sciogliere. Assicuratevi che non si formino grumi. Aggiungete due tuorli, aggiustate di sale e pepe e riportate sul fuoco a fiamma bassa, senza raggiungere il bollore. Mettete da parte la salsa.

Sciogliete in una padella antiaderente 60 gr di burro e cuocetevi gli spinaci fino a farli asciugare del tutto (4). Portate ad ebollizione una pentola con due litri di acqua e l'aceto, abbassate la fiamma e create un vortice nell'acqua con la frusta. Aprite le sei uova restanti in una ciotola e fatele cadere direttamente nell'acqua, un per volta (5). Lasciatele cuocere per 2 o 3 minuti, poi scolatele con una ramina forata e posatele delicatamente sul letto di spinaci. Portate il tutto su delle fette di pane toscano o casereccio (6) e infornate a 180 °C per qualche minuto, finché il pane si sarà leggermente abbrustolito. Sfornate e versate direttamente sulle uova la salsa al formaggio. Servite ben calde.

Consigli

Cariche di nutrienti, le uova alla fiorentina vengono in genere servite come secondo piatto, ma nulla vieta di gustarle anche come antipasto. La preparazione è piuttosto lunga, almeno rispetto alle classiche uova al tegamino, ma il risultato è garantito.  Secondo la tradizione le uova vanno cotte in camicia, poi adagiate sugli spinaci lessati. Se però non siete i maghi delle uova in cucina, potete anche aprirle direttamente sopra la verdura: il tutto andrà ripassato in forno.

In alternativa alla salsa al formaggio, potete preparare una golosa besciamella, a base di latte, burro e farina. Potete variare anche sugli spinaci e sostituirli con della verdura cotta di stagione.

Utilizzate sempre uova fresche e servite il piatto nelle cocotte, i tradizionali tegamini in ghisa o terracotta con il coperchio.

Conservazione

Le uova alla fiorentina vanno gustate calde e appena fatte. Se vi avanzano, potete conservarle al massimo fino al giorno successivo in un contenitore ermetico in frigorifero e riscaldarle in forno all'occorrenza.