Davide Malizia vince il Sucre d’Or, uno dei più prestigiosi premi nel mondo della pasticceria. Un'onorificenza conferita una sola volta ogni 10 anni al miglior artista dello zucchero del pianeta che si sia distinto in maniera continuativa per stile, eleganza, tecnica e innovazione, nella lavorazione dello zucchero artistico. Il premio tanto particolare viene assegnato solo a pasticcieri che abbiano lasciato un segno tangibile nella pasticceria internazionale per un tempo molto prolungato.

David Malizia nella storia della pasticceria

Il premio è stato istituito 30 anni fa e quindi a conti fatti siamo solo alla terza edizione. Davide Malizia è il primo italiano a ricevere il premio; prima di lui due illustri maestri francesi, Gabriel Paillasson e Stephane Klein, due leggende della pasticceria mondiale. Proprio Paillasson ha consegnato il premio a Malizia insieme a Iginio Massari, che forse oggi è il pasticciere più famoso al mondo. La giuria è composta da una rosa ristrettissima di professionisti di altissimo livello e hanno deciso di premiare Malizia all’unanimità.

Il maestro romano ha cominciato 20 anni fa a manipolare lo zucchero, ha dedicato il premio ai suoi genitori, entrambi scultori di Caltagirone, che gli hanno tramandato la passione per l’arte. La città siciliana in provincia di Catania è famosa proprio per la lavorazione della ceramica e Malizia, legato alle radici familiari, ha spesso preso spunto dalla terra d’origine.

Massari ha poi commentato su Facebook la notizia dicendo che si tratta di "un premio mondiale, unico nel genere, finora sempre andato ad artisti francesi e particolarmente prestigioso perché conferito ogni 10 anni, vede quest'anno un vincitore italiano: questo è motivo di immenso orgoglio per tutti noi!".

Chi è Davide Malizia, il mago dello zucchero

Origini siciliane ma romano doc, muove i primi passi alla scuola alberghiera Artusi di Roma diplomandosi a pieni voti. Fin dall’adolescenza ha mostrato una passione smodata per l’arte dello zucchero artistico e della pasticceria in genere, decidendo così di specializzarsi e lavorare in alberghi importanti della capitale come l’hotel Exsedra e il Grand hotel ST Regis. Frequenta poi importanti scuole internazionali di cucina come la CAST Alimenti, Etoile, Atelier Du Sucre in Francia e la scuola Chocovic in Spagna.

All’inizio del 2000 entra nel circuito dei campionati con ottimi risultati: nel 2005 vince la medaglia d’oro agli internazionali di Massa Carrara nella categoria artistica. Nel 2006 vince al campionato Mondiale di Lussemburgo 4 medaglie d’ oro con menzione per il maggior punteggio ottenuto nella categoria artistica, nel 2008 vince al campionato internazionale di Stoccarda 6 medaglie d’ oro per il maggior punteggio ottenuto nella categoria artistica.  Nello stesso anno è medaglia d’oro alle Olimpiadi di Erfurt e nel 2010 vince la medaglia d’argento nella Coppa del Mondo che si è tenuta a Phoenix, negli Stati Uniti.