ricetta

Torta paradiso: la ricetta originale della torta pavese

Preparazione: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Genny Gallo
25
Immagine
ingredienti
Farina 00
130 gr
Fecola di patate
130 gr
Burro
220 gr
Zucchero a velo
220 gr
Tuorli (circa 5)
75 gr
Uova
2
Arancia
1
Lievito per dolci
8 gr
Estratto di vaniglia (o semi di 1 bacca)
1 cucchiaino
Sale
2 pizzichi
vi servono inoltre
Burro
q.b.
Farina 00
q.b.

La torta paradiso è il dolce simbolo della tradizione lombarda e un grande classico della pasticceria italiana. Viene realizzata lavorando a lungo il burro morbido con lo zucchero a velo e poi le uova, fino a ottenere un composto gonfio e spumoso; la farina incorporata delicatamente, con movimenti dal basso verso l'alto, e la cottura in forno le conferiranno una consistenza super soffice, quasi impalpabile, e un gusto divino, che può ricordare la torta margherita. Può essere gustata al naturale, semplicemente spolverizzata con un po' di zucchero a velo, farcita con una composta di frutta, guarnita con una profumata crema pasticciera o una golosa ganache al cioccolato.

Di origini antiche, la torta paradiso viene realizzata per la prima volta nel 1800 da Enrico Vigoni, un pasticciere pavese: il successo fu immediato; il nome si deve proprio all'espressione di una nobildonna che, al momento dell'assaggio, esclamò: "Questa torta è un paradiso". E come dargli torto: morbida e fragrante, è perfetta da gustare a colazione o a merenda, inzuppata in una tazza di latte o infuso bollente. Per un risultato davvero impeccabile, è importante che gli ingredienti siano a temperatura ambiente e le uova vengano lavorate a lungo con lo zucchero: l'aria così incorporata donerà una morbidezza senza eguali.

Il burro, altrettanto fondamentale per l'ottima riuscita, è presente in dosi piuttosto generose; tuttavia, nel caso in cui desideriate ottenere una torta più leggera, potete provare la versione con l'olio di semi di arachide. Nella ricetta originale non è previsto il lievito, ma noi qualche grammo lo abbiamo aggiunto per avere un prodotto finale più morbido e in grado di mantenersi perfettamente per più giorni.

Una volta sfornata, potete gustare la torta così com'è, per apprezzarne tutta la scioglievolezza, ma potete anche farcirla con una voluttuosa crema al latte, per un dessert che vi ricorderà la celebre merendina kinder paradiso. Scoprite come realizzare la versione classica seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la torta paradiso

Tagliate il burro a cubetti 1.

Trasferitelo in una ciotola 2 e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.

Profumate con la scorza dell'arancia grattugiata 3.

Aggiungete la vaniglia 4.

Versate lo zucchero a velo 5.

Montate con le fruste elettriche a lungo: al termine dovrete ottenere una crema morbidissima e spumosa 6.

Miscelate la farina con la fecola 7.

Aggiungete il lievito 8.

Aiutandovi con un colino, setacciate le polveri per 2 volte e tenetele da parte 9.

A questo punto, versate i tuorli nel composto a base di burro e zucchero 10 e proseguite a montare.

Aggiungete le uova intere 11.

Lavorate ancora con le fruste elettriche 12.

Al termine dovrete avere un composto liscio e omogeneo 13.

Aggiungete il sale 14.

Unite la farina, un cucchiaio alla volta 15.

Mescolate delicatamente con una spatola, con movimenti dal basso verso l'alto per evitare di smontare il composto 16.

Proseguite in questo modo fino a esaurimento delle polveri 17.

Al termine la montata dovrà essere perfettamente liscia e omogenea 18.

Fate sciogliere una noce di burro 19.

Con un pennello imburrate uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro 20.

Aggiungete un po' di farina 21.

Cospargetela per bene ovunque, eliminando quella in eccesso 22.

Versate l'impasto nello stampo 23.

Livellate per bene con la spatola 24.

Infornate a 180 °C e fate cuocere per circa 35 minuti 25. Fate comunque la prova stecchino.

Sfornate la torta e lasciatela intiepidire 26.

Sformatela e cospargete la superficie con un po' di zucchero a velo 27.

Tagliate a fette e servite 28.

Conservazione

La torta paradiso si conserva per 3 giorni ma ben coperta da pellicola, altrimenti tenderà a seccare. Potete anche congelarla, sempre ben avvolta da pellicola.

25
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
25