video suggerito
video suggerito
ricetta

Scroccafusi marchigiani: la ricetta delle golose frittelle di Carnevale

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
2
Immagine

ingredienti

Farina 00
250 gr
Uova
3
Zucchero semolato
2 cucchiai
bicarbonato
1 cucchiaio
Sale
1 pizzico
Limone
1
Olio extravergine di oliva
10 gr
Olio di semi
q.b.

Gli scroccafusi marchigiani, detti anche castagnole marchigiane, sono dei dolcetti croccanti e golosi tipici del Carnevale. Il nome, che cambia di paese in paese, sembrerebbe derivare dal suono che si ottiene mangiandoli. Si preparano con un impasto a base di farina, uova, zucchero, olio extravergine di oliva e scorzetta di limone; una volta formate delle palline, queste vengono lessate in acqua bollente per qualche minuto, quindi fritte in olio di semi fino a completa doratura. Una volta fredde, le frittelline possono essere imbevute in un liquore, come l'alchermes, oppure semplicemente cosparse con un po' di zucchero a velo.

Per un risultato finale ancora più ghiotto, potete immergere gli scroccafusi nel cioccolato fondente fuso, irrorarli con del miele liquido oppure farcirli con una crema al pistacchio o una crema pasticciera. Facili da preparare e super veloci, vi basterà lavorare gli ingredienti a mano, utilizzando solo una ciotola, quindi procedere con la doppia cottura. Per una versione light, potete cuocerli anche in forno a 180 °C per 30 minuti. Perfetti per qualunque occasione, dalla festicciola tra bimbi al fine pasto speciale, sono una tentazione a cui nessuno saprà resistere.

Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli scroccafusi marchigiani

In una terrina raccogliete la farina, lo zucchero, il bicarbonato e il sale 1.

Miscelate con un cucchiaio per uniformare 2.

Unite a questo punto le uova e la scorza di limone grattugiata 3.

Versate l’olio di oliva 4.

Iniziate a mescolare con una forchetta 5.

Successivamente, proseguite a impastare con le mani fino a ottenere un panetto sodo e omogeneo 6.

Dividete l’impasto in due parti e formate dei cilindri 7.

Con un coltello tagliate dei pezzi lunghi circa 10 cm e formate delle palline 8.

Lessate per qualche minuto gli scroccafusi in acqua bollente 9.

Scolateli e lasciateli raffreddare completamente 10.

Scaldate l’olio di semi e friggete  gli scroccafusi fino a doratura 11.

Una volta dorati, scolateli su carta assorbente da cucina e lasciateli intiepidire 12.

Spolverizzateli con un po' di zucchero a velo e servite 13.

Conservazione

Gli scroccafusi marchigiani si conservano all’interno di un contenitore ermetico a temperatura ambiente per circa 1-2 giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2
api url views