ricetta

Salsa romesco: la ricetta della salsa tipica spagnola

Preparazione: 15 Min
Cottura: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ilaria Cappellacci
0
Immagine
ingredienti
peperone rosso grande (o 2 piccoli)
1
Pomodori rossi
2
spicchi d’aglio
2
Mandorle pelate
20 gr
nocciole pelate
20 gr
Paprica in polvere
1 cucchiaino
Pane
1 fetta
Aceto di mele
q.b.
Peperoncino (opzionale)
q.b.
Sale
q.b.
Erbe aromatiche (a piacere)
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b

La salsa romesco è una salsa tipica spagnola, originaria precisamente di Tarragona in Catalogna. Dal sapore dolce, ma deciso, è a base di pomodoro, aglio, frutta secca, peperoncini, pane e olio extravergine di oliva. Viene servita tradizionalmente con i calçots, una varietà di cipolle cotte alla brace, ma è perfetta per accompagnare fritti, spiedini di carne, frutti di mare e verdure grigliate dal gusto fresco e delicato.

Si narra che i pescatori della zona la preparassero con il mortaio e il pestello, e che la mangiassero con il pescato locale del giorno. Come tutte le ricette della tradizione, conosce numerose varianti: c'è chi aggiunge solo le mandorle o le nocciole, chi utilizza lo zafferano, chi non prevede l'impiego dei pomodori. Ciò che accomuna tutte le versioni è la presenza degli ñoras essiccati, una varietà di peperoncini locali rossi, tondi e molto dolci, e i pimientos del piquillo, dei piccoli peperoni caratteristici del territorio.

Vista la difficoltà nel reperire questi ingredienti, è possibile sostituirli con il peperoncino in polvere e i peperoni rossi classici. Una volta arrostiti insieme ai pomodori, questi vengono frullati con frutta secca, pane tostato e olio extravergine di oliva per creare una salsa cremosa e liscia che ha tutto il profumo del Mediterraneo. Gustosa e aromatica, è eccezionale anche semplicemente spalmata su un cracker croccante o una fetta di pane.

Per un tocco più vivace e agrodolce, potete aggiungere anche una spruzzata di aceto di mele o di vino bianco. Per una nota ancora più profumata, è possibile aggiungere un pizzico di origano o le erbette aromatiche che più preferite. Potete servirla in occasione di un aperitivo stuzzicante, un buffet di festa o come antipasto di una cena tra amici: conquisterà anche il palato più esigente.

Scoprite come prepararla seguendo passo passo procedimento e consigli

Come preparare la salsa romesco

Lavate il peperone e i pomodori sotto l’acqua corrente fredda e poi asciugateli con carta assorbente da cucina. Tagliate la calotta superiore del peperone 1.

Dividete il peperone a metà e togliete i filamenti bianchi interni e i semi 2.

Tagliate i pomodori a metà 3.

Disponete i pomodori e il peperone in una pirofila da forno 4.

Irrorate con l’olio extravergine di oliva 5.

Aggiungete l’aglio in camicia 6.

Condite con un pizzico di sale 7. Infornate le verdure a 180 °C per circa 30 minuti, finché non saranno ben morbide.

Sfornate le verdure e, prestando attenzione a non scottarvi, spellate i peperoni 8.

Togliete la buccia anche dai pomodori 9.

Tagliate il pane a fette 10.

Eliminate la crosta dal pane 11.

Tagliate la mollica a dadini 12.

Tostate il pane in una padella con un filo di olio extravergine di oliva 13.

Riunite in una ciotola i pomodori e il peperone arrosto 14.

Aggiungete la frutta secca tritata 15.

Frullate per bene 16.

Unite ora gli ingredienti rimasti: pane tostato, paprica e un goccio di aceto di mele 17.

Continuando a frullare, versate a filo l’olio extravergine di oliva 18. Al termine, dovrete ottenere una salsa cremosa e profumata.

Trasferite la salsa romesco in una ciotola e servite, accompagnando con cracker croccanti 19.

Conservazione

La salsa romesco si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 4 giorni. Se non si consuma subito, al momento di servirla, vi consigliamo di aggiungere un filo di olio extravergine di oliva e poi di mescolare bene.

0
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0