ingredienti
  • per i rustici
  • Pasta sfoglia 2 rotoli • 470 kcal
  • Mozzarella a dadini 30 gr • 280 kcal
  • Polpa di pomodoro 50 gr • 43 kcal
  • uovo 1 • 0 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 79 kcal
  • per la besciamella
  • Latte 150 gr • 50 kcal kcal
  • Farina 15 gr • 901 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio • 0 kcal
  • Noce moscata q.b.
  • Sale q.b. • 79 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

rustici leccesi sono una specialità tipica del Salento, uno street food sfizioso e saporito che potete trovare in tutte le rosticcerie di Lecce e dintorni: un disco di pasta sfoglia, ripieno di besciamella, mozzarella e pomodoro, da gustare tiepido o freddo come spuntino, antipasto o come pasto veloce, ma sostanzioso, per una gita fuori porta o un picnic al parco. Questi squisiti rustici sono davvero semplici da preparare in casa: scoprite come seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i rustici leccesi

Per prima cosa preparate la besciamella: stemperate in un pentolino la farina con l'olio e poco latte, aggiungete man mano il latte restante e mettete sul fuoco; fate cuocere a fuoco dolce, continuando a mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi, finché la salsa si sarà addensata. Regolate di sale, profumate con una spolverizzata di pepe e di noce moscata e lasciate raffreddare (1).

Srotolate la pasta sfoglia e stendetela a uno spessore di circa 1 mm. Con un coppapasta da 10-12 cm di diametro, ricavate 8 dischi (2).

Trasferite i dischi di pasta su una teglia, rivestita con un foglio di carta forno (3).

Spennellate 4 dischi con l'uovo sbattuto (4).

Sovrapponete su ciascuno un altro disco di sfoglia: otterrete 4 dischi doppi (5).

Distribuite sopra ogni disco doppio un cucchiaio abbondante di besciamella; aggiungete un cucchiaio di polpa di pomodoro, ben sgocciolata dal liquido in eccesso e condita con un filo di olio e un pizzico di sale (6).

Aggiungete la mozzarella a cubetti, dopo averli asciugati con carta assorbente da cucina, e spennellate i bordi con l'uovo sbattuto (7).

Sovrapponete sul ripieno 4 dischi ricavati dalla restante pasta sfoglia, sempre dello stesso diametro. Premete bene con le dita per sigillare i bordi ed evitare che il ripieno possa fuoriuscire in cottura (8).

Spennellate la superficie dei rustici con l'uovo (9). Infornate a 180 °C e fate cuocere per 25-30 minuti.

Quando la superficie sarà ben gonfia e dorata, sfornate i rustici salentini, fateli intiepidire per qualche minuto e servite (10).

Consigli

Sovrapponendo i dischi di pasta sfoglia otterrete dei rustici maggiormente gonfi e sfogliati.

Data la preparazione dei rustici salentini, non proprio velocissima, potete prevedere di raddoppiarne le dosi e surgelarne una parte, così da averne sempre una scorta pronta in freezer, da scongelare all'occorrenza.

A piacere, potete aggiungere anche olive, capperi, acciughe e variare gli ingredienti di farcitura: scamorza, provola, prosciutto cotto, spinaci ripassati in padella…

Conservazione

I rustici salentini si conservano in frigorifero per un giorno, in un apposito contenitore ermetico, e vanno scaldati in forno per qualche minuto prima di essere consumati.