ricetta

Ravioli fritti con verdure e finocchiona: la ricetta sfiziosa

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ciaopeople Studios
8
Immagine
ingredienti
Pasta base per fritti
1 confezione
Bietole
1 chilo
Spinaci
500 grammi
Finocchiona IGP
100 grammi
squacquerone
200 grammi
Panna da cucina
100 grammi
Cipollotto
1
Aglio
1 spicchio
Olio Evo
30 ml
sale e pepe
qb
Timo
qb
Per friggere:
Olio di semi di girasole
200 ml

Perfetti dall'aperitivo all'antipasto, i ravioli fritti con verdure e finocchiona sono la ricetta crunchy che non ti aspetti: facilissimi da realizzare, sono esaltati da una crema di squacquerone che li rende  anche cremosi e avvolgenti al palato. Una rivisitazione dell'erbazzone reggiano in chiave moderna che unisce la tradizione di friggere la pasta alla finocchiona toscana, un insaccato saporito dalle  note di vino rosso. Una preparazione imperdibile che unisce le eccellenze del Bel Paese con un  pizzico d'innovazione.

Come si preparano i ravioli fritti con verdure, finocchiona e crema di squacquerone

Preparate il ripieno mettendo in padella l'olio evo con il cipollotto sminuzzato e lo spicchio  d'aglio.

Aggiungete anche le bietole e gli spinaci precedentemente sbollentati e strizzati, aggiustate  di sale.

Tagliate a striscioline la finocchiona e spadellatela insieme alle erbette per insaporirle.

A parte sciogliete in un pentolino lo squaquerone con la panna da cucina.

Stendete la pasta base per fritti, formate i ravioli posizionando qualche cucchiaiata di ripieno ben distanziata.

Dopo aver ben chiuso la pasta e coppato i ravioli chiudete bene i bordi e friggeteli in olio caldo.

Asciugateli su carta assorbente, poi serviteli con la crema di squacquerone e decorate con le  foglioline di timo.

Consigli

Come per tutti i fritti questi ravioli vanno serviti appena fatti, ma se i vostri ospiti tardano ad  arrivare potete mantenerli caldi nel forno scaldato a 100° e poi spento, stando attenti a non  sovrapporli e a servirli comunque entro mezz'ora.

8
Questi sono contenuti pubblicitari a cura di Ciaopeople Studios, realizzati in linea con le necessità del brand.
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
8