ricetta

Raviole bolognesi: la ricetta del dolce tipico friabile e goloso

Preparazione: 50 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Raffaella Caucci
24
Immagine
ingredienti
Farina tipo 00
300 gr
Zucchero semolato
150 gr
mostarda bolognese
150 gr
Burro freddo
100 gr
Latte
2 cucchiai
Uova
2
Lievito per dolci
1 cucchiaino
Scorza di limone
q.b.
per completare
Latte
q.b.
Zucchero semolato
q.b.
Alchermes
q.b.

Le raviole bolognesi sono dei dolcetti di origine contadina tipici della cucina emiliana e in particolare della città di Bologna. Si tratta di mezzelune a base di pasta frolla – la cui forma ricorda quella dei tradizionali ravioli salati – che racchiudono al loro interno un ripieno di mostarda bolognese. Tradizionalmente venivano preparati in occasione della festa del papà, il 19 marzo, ma è possibile trovarli nelle pasticcerie locali durante tutto l'anno (per questa ragione vengono chiamate anche raviole di San Giuseppe).

La mostarda bolognese non ha niente a che fare con la classica mostarda che accompagna solitamente il bollito, ma è una sorta di confettura realizzata con mele cotogne, arance e pere (talvolta anche prugne e fichi secchi), dalla consistenza piuttosto soda e compatta, che ricorda nel gusto la cotognata. Oltre che come ripieno per le raviole, viene utilizzata anche per farcire la ciambella romagnola o per i tortelli fritti di Carnevale.

Le raviole bolognesi si consumano semplici oppure bagnate nell'alchermes e sono perfette da gustare a fine pasto, intinte nel vino, ma anche come goloso spuntino. Scoprite come prepararle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le raviole bolognesi

Raccogliete nel boccale di un robot da cucina le uova, il latte e lo zucchero 1.

Aggiungete la farina e poi il lievito 2.

Proseguite con il burro freddo, tagliato a piccoli cubetti 3, un po' di scorza di limone grattugiata e frullate fino a ottenere un composto grumoso.

Trasferite l'impasto su un piano da lavoro leggermente infarinato e lavoratelo con le mani 4.

Compattatelo formando un panetto, avvolgetelo con pellicola trasparente 5 e riponetelo in frigorifero per almeno un'ora.

Trascorso il tempo di riposo, stendete la frolla 6 fino ad avere un rettangolo spesso 1/2 cm.

Trasferite la sfoglia su un foglio di carta forno e con un coppapasta da 8-10 cm di diametro intagliate dei cerchi 7.

Rimuovete gli eccessi di impasto e distribuite una noce di mostarda al centro di ogni cerchio 8.

Richiudete ogni cerchio a mezzaluna e pressate i bordi per sigillare bene 9.

Fate scivolare la carta forno con le mezzelune all'interno di una teglia da forno 10.

Spennellate la superficie delle raviole con un goccio di latte 11.

Poi cospargete con un po' di zucchero 12 e cuocete in forno statico preriscaldato a 180 °C per circa 15 minuti.

Sfornate i dolci quando appariranno dorati in superficie 13.

Trasferiteli su una gratella e fateli raffreddare completamente 14.

Bagnate la superficie di metà dei dolci con un po' di alchermes 15, fino a ottenere una colorazione uniforme.

Sistemate le raviole alternate su un vassoio da portata e servite 16.

Conservazione

Le raviole bolognesi si conservano a temperatura ambiente, in una scatola di latta o in un apposito contenitore ermetico, per 4-5 giorni.

24
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
24