video suggerito
video suggerito
10 Giugno 2024 12:19

Prezzi dei pomodori a meno 30% e non solo: attenzione agli acquisti

Non solo i pomodori, ma anche melanzane, fagiolini, angurie e pesche nettarine: frutta e verdura della bella stagione registrano prezzi particolarmente convenienti.

A cura di Redazione Cucina
79
Immagine

Crollano i prezzi stagionali dei pomodori che, quest'anno, rispetto allo stesso periodo del 2023, segnano un – 30%: la causa sarebbe un sostanziale aumento della produzione, non coperta però dalla domanda che resta (ancora) bassa. A dirlo la Borsa della Spesa di questa settimana, il servizio realizzato da Bmti e Italmercati Rete di Imprese, in collaborazione con Consumerismo No Profit. Ma i pomodori non sono gli unici ortaggi (in questo caso frutti) di stagione con prezzi più bassi: segnano dei cali, tra gli altri, anche melanzane, fagiolini e zucchine.

I prezzi degli ortaggi di stagione: pomodori (per ora) a -30%

Il dashboard sui pomodori gestito dalla Commissione europea segna dei cali nel mese di aprile del 2024: rispetto agli ultimi cinque anni, il mese scorso i prezzi sono scesi in maniera più repentina. I pomodori scendono del 30%: nello specifico i ciliegini variano da 1,50 a 1,80 euro al kg, i datterini si attestano intorno a 2,30 euro al kg, mentre i pomodori verdi tondi lisci intorno a 1,30-1,50 euro al kg. La media di 1.51 euro al chilo resta comunque più bassa rispetto a quella del 2023, che era 1,69 euro al chilo.

Il calo non riguarda però solo i pomodori, ma tutti gli ortaggi di questo periodo, dalle melanzane, che si trovano a 0,80 euro al kg circa, ai fagiolini, raccolti a mano a partire da 3 euro fino a 6 euro a seconda della grandezza, fino alle zucchine a 1,20 euro al kg. Anche la frutta del periodo registra dei cali: le angurie a circa 0,60 centesimi di euro al chilo, mentre le pesche nettarine che, rispetto alle pesche (+0,20 euro/kg), presentano prezzi tra 1,30 euro al kg a 2,50 euro al kg. Produzione regolare per le ciliegie, a differenza dell'annata precedente, sebbene rallentata dal maltempo delle ultime settimane, con prezzi all'ingrosso che vanno dai 5 ai 6 euro/Kg.

I cali del settore ittico

La Borsa della Spesa dà conto anche di altri cali su prodotti molto gettonati in questo periodo, come ad esempio il pesce: le alici si attestano fra i 3,50 e i 4 euro al kg, mentre i moscardini intorno ai 6 euro al chilo. Convenienti anche i gamberi rosa, che si posizionano tra i 5 e gli 8 euro al kg, le cozze (circa 2,6 euro al kg) e il nasello, fra i 6 e gli 8 euro al kg.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
79
api url views