ricetta

Polpette di merluzzo e zucchine: la ricetta del piatto semplice e gustoso

Preparazione: 30 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4-6
A cura di Genny Gallo
26
Immagine
ingredienti
Filetti di merluzzo
500 gr
uovo
1
zucchina grossa
1
Basilico
1 ciuffo
Aglio
1 spicchio
Pangrattato
q.b.
Cipollotto
1
Lime
1
Olio di semi di arachide
q.b.
Sale
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.

Le polpette di merluzzo e zucchine sono una pietanza semplice e deliziosa, l'idea giusta per far mangiare il pesce anche ai più piccini di casa. I filetti di merluzzo, tra i più apprezzati per il loro sapore delicato, vengono mescolati a zucchine grattugiate, uovo, pangrattato e odori; una volta ottenuto un composto sodo e omogeneo, si formano delle polpettine, si passano nel pangrattato e infine si friggono in olio bollente, fino a completa doratura. Croccanti fuori e tenerissime al cuore, sono perfette da servire come antipasto, insieme a una fresca salsa allo yogurt, o come secondo piatto da accompagnare a una bella insalata mista. Facili e veloci, scoprite come realizzarle seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare le polpette di merluzzo e zucchine

Pulite i filetti di merluzzo ed eliminate le lische eventuali 1.

Tagliate i filetti a pezzi e fateli cuocere in una padella con un filo di olio, l’aglio e il basilico per una decina di minuti 2. Aggiustate di sale.

Trasferite i filetti di merluzzo in una ciotola, unite la zucchina grattugiata 3, l’uovo e il cipollotto tritato, quindi mescolate per bene. Aggiungete infine il pangrattato necessario a ottenere un composto morbido ma compatto.

Formate tante polpettine poco più grandi di una noce 4.

Passatele nel pangrattato, premendo bene per farlo aderire 5.

Friggete le polpette in olio di semi ben caldo, finché non saranno leggermente dorate 6.

Una volta cotte, scolatele e fatele asciugare su carta assorbente da cucina 7.

Trasferitele in un piatto da portata, conditele con un pizzico di sale, spruzzatele con qualche goccia di lime e servitele ben calde 8.

Consigli

Con le quantità indicate in ricetta otterrete circa 20 polpettine. Se desiderate ottenere una consistenza più liscia e vellutata, potete frullare il composto con un mixer a immersione, quindi formare le polpette e procedere alla cottura; per un sapore lievemente più rustico, amalgamate l'impasto semplicemente con le mani.

Per una frittura impeccabile, fondamentale è la scelta e la temperatura dell'olio. Uno degli oli migliori per friggere è quello di semi di arachide: inodore e limpido, ha un punto di fumo che supera i 200 °C. La temperatura ideale deve essere tra i 170-180 °C (per questa ragione meglio munirsi di un termometro da cucina). Per una versione light di queste polpettine, potete anche cuocerle in forno a 180 °C per circa 20 minuti, o comunque fino a doratura.

Particolarmente adatte ai più piccoli, queste polpettine possono essere preparate anche con altri filetti di pesce a polpa bianca (come platessa, orata e spigola) oppure con salmone e tonno freschi.

Pratiche e versatili, potete anche prepararle in anticipo, congelarle e poi friggerle all'occorrenza, magari in occasione di una cena improvvisa.

Perfette per l’aperitivo, potete servire queste polpettine con una salsa guacamole o una allo yogurt; potete anche utilizzarle per farcire delle tortillas di mais, insieme a maionese e verdure, e mangiarle con le mani davanti a un bel film sul divano.

Se vi sono piaciute queste polpette, provate anche quelle di platessa e fiocchi di patate.

Conservazione

Per assaporare tutta la loro fragranza, il consiglio è di friggere le polpettine e gustarle calde appena fatte. Nel caso in cui vi avanzassero, si conservano in frigorifero per massimo 1-2 giorni, chiuse in un apposito contenitore ermetico.

26
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
26