ricetta

Pollo in salsa d’uovo: la ricetta di Pellegrino Artusi, padre della gastronomia italiana

Difficoltà: Facile
A cura di Raffaella Caucci
24
Immagine
ingredienti
Pollo in salsa d'uovo
Petto di pollo intero
700-800 gr
Burro
50 gr
Tuorli d’uovo
2
Limone
1/2
Rosmarino
q.b.
Farina
q.b.
Sale
q.b.
Pepe nero
q.b.

Il pollo in salsa d'uovo è una ricetta tratta da "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" di Pellegrino Artusi, scrittore e critico letterario italiano, considerato il "padre" della gastronomia italiana. Si tratta di un secondo piatto semplice e molto saporito che si realizza velocemente in padella o in casseruola, a seconda delle parti di pollo impiegate. La nostra versione che trovate a seguire è una variante moderna che utilizza soltanto il petto di pollo e mescola il tuorlo nel fondo di cottura della padella a fuoco spento, per un risultato fluido e cremoso della salsa, in una presentazione elegante e raffinata.

Come preparare il pollo in salsa d'uovo

Tagliate il petto di pollo intero a metà in modo da ottenere due filetti. Poi affettate ogni filetto ricavando fette spesse 1-2 cm 1.

Cospargete le fette di pollo con la farina su entrambi i lati 2. Eliminate la polvere in eccesso e tenete da parte.

Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente 3.

Aggiungete le fette di pollo e fatele dorare su entrambi i lati. Salate e pepate 4, poi levate la carne e tenetela in caldo.

In una ciotola pulita sbattete i tuorli d'uovo con il succo di mezzo limone fino a farli diventare schiumosi 5.

Versateli nella padella ben calda – ma lontano dal fuoco – con il fondo di cottura del pollo e mescolate fino ad addensamento (6).

Versate la salsa cremosa sul pollo, aggiungete una spruzzata di pepe, qualche foglia di rosmarino e servite 7.

Consigli

Nella ricetta originale il cuoco usa diverse parti del pollo: noi per semplicità abbiamo usato il petto, in modo da ottenere una cottura uniforme.

Potete aggiungere alla ricetta anche altre erbe aromatiche, come il timo, o delle spezie, se le amate.

Storia

La ricetta in questione è contenuta nell'opera "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene", un volume chiamato anche semplicemente "L'Artusi". Si tratta di un manuale di cucina redatto da Pellegrino Artusi nel 1891, che rappresenta tuttora un capolavoro della gastronomia italiana e dell'arte del servire a tavola: è stato tradotto in tantissime lingue. Quella di Pellegrino Artusi è una figura molto importante per la storia della cucina italiana: ogni anno Forlimpopoli, città natale dell'intellettuale e gastronomo, lo celebra con eventi e festeggiamenti di vario tipo.

Conservazione

Vi suggeriamo di consumare subito questo gustoso piatto, per coglierne profumi e sapori ed evitare che la carne perda la sua consistenza.

24
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
24