ingredienti
  • Mandorle pelate 250 gr
  • Zucchero semolato 250 gr • 600 kcal
  • Albumi 70 gr • 43 kcal
  • Limone 1 • 750 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I pizzicotti di pasta di mandorle sono dei biscottini golosi e irresistibili, tipici della pasticceria siciliana. Si chiamano in questo modo proprio perché vengono "pizzicati" prima della cottura, per ottenere la tipica forma irregolare; si preparano con pochi e semplici ingredienti e sono facilissimi da realizzare. Tuttavia, come per le classiche paste di mandorle, il tempo di riposo in frigorifero è fondamentale affinché risultino della giusta consistenza e ancora più gustosi. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta e gustateli a merenda, in accompagnamento a un buon tè, oppure come delizioso fine pasto, in occasione di  una cena speciale con ospiti.

Come preparare i pizzicotti di pasta di mandorle

Raccogliete le mandorle in una ciotola, quindi aggiungete lo zucchero (1) e frullate il tutto con un mixer da cucina fino a ottenere una polvere molto sottile.

Profumate con la scorza del limone grattugiata (2).

Unite gli albumi (3) e amalgamate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.

Ungete le mani con un po' d’olio, prelevate delle piccole quantità di impasto (circa 30 gr) e formate delle palline (4).

Passate le palline nello zucchero a velo (5) e fatele riposare in frigorifero per circa 2 ore.

Trascorso il tempo di riposo, disponete le palline di mandorla su una teglia, foderata con un foglio di carta forno, e con le dita “pizzicatele”, dandogli la forma caratteristica (6). Infornate a 180 °C e fate cuocere per circa 12 minuti.

Una volta cotti, sfornate i pizzicotti e lasciateli raffreddare. Spolverizzate con un po' di zucchero a velo e servite (7).

Consigli

Con le dosi indicate otterrete circa 20 biscottini di pasta di mandorle.

Dal momento che ne utilizzate la scorza esterna, abbiate l'accortezza di acquistare dei limoni biologici e non trattati chimicamente. Ricavatene la buccia con l'apposita grattugia, facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca, responsabile del retrogusto amarognolo. A piacere, potete sostituire il limone con un altro agrume, come l'arancia o il mandarino.

Potete anche aromatizzare l'impasto dei vostri pizzicotti con della vaniglia o della cannella in polvere.

Per non rischiare che in cottura si appiattiscano eccessivamente, rispettate accuratamente i tempi di riposo in frigorifero (per maggiore sicurezza, potete anche prolungarli di qualche ora).

Se amate i dolci con protagoniste le mandorle, provate anche i dolcetti con mandorle e arancia e la torta di carote e mandorle.

Conservazione

I pizzicotti di mandorle si conservano perfettamente per un paio di giorni, in un apposito contenitore ermetico, in luogo fresco e asciutto.