13 Ottobre 2023 11:42

Pizzette ragno di Halloween, spaventose ma buonissime!

Pizzette ragno di Halloween, spaventose ma buonissime!

A cura di Ciaopeople Studios
0
Immagine

Pizzette ragno di Halloween, spaventose ma buonissime!

Ingredienti

270 g di farina
2 cucchiaini di sale
2 cucchiai di olio
140 ml di acqua
7 g lievito di birra (o 2 g di lievito secco)
230 ml di passata al pomodoro
olio q.b.
1 pizzico di sale
150 g di olive nere denocciolate (devono essere circa 2 olive a pizzetta)
60 gr di provola

Procedimento

1. Versa in una ciotola la farina, il sale e l’olio. Aggiungi poi il lievito sciolto in parte dell’acqua presa dal totale e versalo insieme agli altri ingredienti
2. Amalgama il tutto con le mani e aggiungi a più riprese l’acqua restante continuando a impastare
3. Una volta pronto, lascia lievitare l’impasto fino al raddoppio in una ciotola unta d’olio e ricoperta con pellicola: ci vorranno circa un paio d’ore
4. A lievitazione ultimata stendi l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato. Lo spessore dovrà essere di circa 1 cm
5. Taglia le pizzette con un coppapasta o con un bicchiere, adagiale su una teglia ricoperta da carta forno e condiscile con la passata di pomodoro che avrai preventivamente condito con olio e sale a piacimento. Aggiungi poi la provola sminuzzata con il coltello o con un frullatore
6. Cuoci le pizzette in forno ventilato a 200° per circa 15/20 minuti
7. Una volta che le avrai sfornate disponi le olive (2 per pizzetta). Per fare la forma del ragno prendi l’oliva e tagliala a metà. Una parte formerà il corpo del ragno mentre l’altra la taglierai a striscioline sottili per creare le zampette

Suggerimenti

– Per dare più sapore al tutto puoi aggiungere anche la pancetta
– Scegli la provola per cucinare e non quella fresca, per evitare umidità eccessiva; volendo puoi sostituirla con altre tipologie di formaggi
– Per velocizzare i tempi, se l’ambiente è freddo riscalda il forno un paio di minuti per creare un ambiente caldo dove andrai a riporre il panetto per la lievitazione

Contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios.
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views