ricetta

Picchiapò: la ricetta del tradizionale piatto romano di carne

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Eleonora Tiso
8
Immagine
ingredienti
Polpa di manzo bollita
600 gr
Pomodori pelati
400 gr
Cipolla bianca
1
Foglie di alloro
1-2
Brodo di carne
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Il picchiapò, o carne alla picchiapò, è un secondo piatto di carne facile e saporito preparato con carne di manzo bollita, sfilacciata e cotta una seconda volta in un delizioso sughetto di pomodoro e cipolle. Questo piatto tipico della tradizione romana nasce come ricetta di riciclo, per utilizzare in modo creativo il bollito di manzo avanzato. Buonissimo in accompagnamento a fette di pane casereccio, ma anche come ricco condimento per focacce o panini. Ecco come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il picchiapò

Prelevate la carne di manzo ormai fredda dal brodo e sfilacciatela grossolanamente con le mani 1. Filtrate il brodo e scaldatelo in un pentolino.

In una casseruola larga versate un giro d'olio e fatevi soffriggere dolcemente la cipolla affettata sottile 2.

Dopo 1-2 minuti, aggiungete un mestolo di brodo caldo 3 e proseguite la cottura per altri 10 minuti a fuoco basso per ammorbidire e stufare la cipolla.

A questo punto potete aggiungere i pomodori pelati 4, l'alloro se vi piace, sale e pepe. Coprite con un coperchio e proseguite la cottura per circa 20 minuti.

Unite quindi la carne sfilacciata 5 insieme ad altri 2 mestoli di brodo caldo. Riportate a bollore e cuocete per altri 10 minuti lasciando asciugare leggermente il brodo.

Servite il lesso alla picchiapò ben caldo con un filo d'olio e pepe macinato fresco.6

Consigli

Il picchiapò prevede molte varianti locali, come accade per le ricette della tradizione. In alcune ricette, ad esempio, si aggiungono le patate, le olive, oppure si utilizza lo stufato di pomodori e cipolle per condire il baccalà o i fagioli.

Se avete della carne di manzo lessa avanzata, sono tante le ricette di riciclo che potete realizzare, evitando inutili sprechi.

Conservazione

Il picchiapò si conserva in frigo, in un contenitore di vetro, per 2 giorni.  Si può congelare per 1-2 mesi: attendete che sia completamente freddo prima di metterlo in freezer, in un contenitore adatto.

8
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
8