Perché il ciambellone non si gonfia? Trucchi e consigli per una lievitazione perfetta

Vuoi preparare un ciambellone gonfio, alto, soffice e perfettamente lievitato? Ecco 10 trucchi per un dolce a regola d'arte da gustare a colazione o a merenda.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
241
Immagine

Il ciambellone è una torta alta e soffice ideale per la colazione e la merenda, ma che si presta anche a essere farcito con creme e confetture, così da gustarlo in diverse occasioni: un classico dolce della nonna genuino e semplice che mette d'accordo tutti, grandi e piccini.

Ma perché capita che il ciambellone non si gonfia e non viene alto?

Se avete bisogno di trucchi per preparare un ciambellone morbido e perfettamente lievitato ecco 10 suggerimenti che vi aiuteranno ad ottenere un dolce fatto in casa perfetto, dalla scelta degli ingredienti, agli strumenti da utilizzare, fino alla cottura.

1. Scegli la farina giusta

Chi ama cucinare sa che la farina è una componente fondamentale per la corretta preparazione di un dolce: ne garantisce la struttura, fornendo supporto anche agli altri ingredienti presenti, come uova, zucchero, olio o burro e aromi.

Per la preparazione del ciambellone scegli la farina 00, che dovrà essere sempre setacciata, per evitare la formazione di grumi. Alla farina puoi poi aggiungere una parte di maizena (o amido di mais) o farina di riso: ingredienti che renderanno il tuo ciambellone ancora più soffice e friabile.

2. Utilizza le uova a temperatura ambiente

Per la preparazione del tuo ciambellone, e in generale dei dolci, utilizza sempre uova a temperatura ambiente, che ti permetteranno di ottenere un impasto soffice e spumoso. Per la realizzazione del ciambellone puoi utilizzare sia le uova intere, che solo i tuorli, e poi montare a parte gli albumi.

Per quanto riguarda le uova intere o i tuorli, è importante lavorale subito dopo aver aggiunto lo zucchero, altrimenti le uova potrebbero lasciare dei grumetti nell'impasto.

Lavora sempre bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Se monti le chiare d'uovo a parte, montale a neve ben ferma, prima di aggiungerle all'impasto.

3. Aggiungi il lievito sempre alla fine

Il lievito è un altro ingrediente fondamentale per la perfetta riuscita del ciambellone. Scegli un lievito per dolci in polvere, magari aromatizzato alla vaniglia, per rendere il dolce ancora più profumato, oltre che soffice. Importante poi aggiungere il lievito all'ultimo, di solito insieme alla farina perché altrimenti si innescherebbe la reazione chimica di lievitazione che, fuori dal forno, si esaurisce in poco tempo.

Al posto del classico lievito per dolci chimico, puoi utilizzare anche il cremor tartaro, una agente lievitante naturale che si utilizza come il normale lievito in polvere: per calcolare le dosi ti basterà sostituire il quantitativo di lievito previsto per la preparazione, con metà cremor tartaro e metà bicarbonato di sodio.

4. Olio o burro?

Il burro e l'olio sono due ingredienti indispensabili per rendere morbido il tuo ciambellone, e puoi utilizzare l'uno o l'altro: scegli l'olio per una preparazione più leggera, oppure il burro per conferire alla torta maggiore dolcezza e aroma. Se utilizzi il burro aggiungilo sempre all'impasto ammorbidito oppure appena sciolto: evita di scaldarlo troppo.

Se invece preferisci l'olio, scegli un olio di semi di arachidi o di girasole, oppure un olio d'oliva dal gusto leggero.

5. Arricchiscilo con gli ingredienti giusti

Il ciambellone può essere arricchito con altri ingredienti che, aggiunti all'impasto, contribuiranno a renderlo più morbido e gustoso, come latte o la panna, yogurtmascarpone o ricotta. Ad esempio il latte renderà il ciambellone più soffice, mentre l'aggiunta di panna fresca, o degli altri ingredienti, lo renderà più corposo e consistente: utilizza sempre la panna liquida, senza montarla.

Immagine

6. Segui i passaggi precisi per la preparazione dell'impasto

Nella preparazione del ciambellone classico bisognerà lavorare le uova con lo zucchero e il burro ammorbidito fino ad ottenere un impasto spumoso. Aggiungi poi la farina setacciata e il lievito e continua a mescolare.

Se la ricetta prevede l'utilizzo degli albumi montati a neve, lavorali con le fruste elettriche a neve ben ferma e mescolateli al composto di tuorli, zucchero e farina incorporandoli dall'alto verso il basso per non smontare il composto. In questo modo otterrai una consistenza soffice al punto giusto.

7. Utilizza lo sbattitore elettrico per lavorare bene l'impasto

Per lavorare gli ingredienti e realizzare un ciambellone perfetto, lo sbattitore elettrico è uno strumento quasi indispensabile. Si tratta di un piccolo elettrodomestico che ti permetterà di amalgamare al meglio uova, zucchero e farina: cerca di muovere le fruste sempre nello stesso verso per evitare di far impazzire le uova. Lo sbattitore elettrico sarà utile anche per montare gli albumi a neve in poco tempo e alla perfezione. Se hai una planetaria potrai invece velocizzare i tempi: una volta azionata a media velocità, lavorerà l'impasto da sola.

8. Scegli stampi in silicone o in alluminio

Per la perfetta riuscita di questo dolce, il consiglio è quello di utilizzare stampi da ciambellone per il forno che garantiranno una cottura omogenea. Lo stampo in alluminio è quello più utilizzato e deve essere imburrato e infarinato oppure rivestito di carta forno. Lo stampo in silicone è costituito da un materiale morbido che non necessita di essere imburrato e l'impasto, una volta cotto, si stacca facilmente.

Ricorda però di maneggiarlo sempre con entrambe le mani, per evitare di rovesciare l'impasto.

9. Ricorda di imburrare o foderare lo stampo

Come abbiamo visto, è fondamentale imburrare gli stampi in alluminio: ungili con poco burro e passaci un po' di farina eliminando l'eccesso. In alternativa utilizza un foglio di carta forno: per farlo aderire, accartoccialo e poi stendilo nello stampo.

Anche se, solitamente, gli stampi in silicone non si imburrano, puoi comunque decidere di utilizzare il burro per foderarlo, soprattutto se temi la fase di estrazione del dolce: in questo modo sarai sicuro di non spaccare il tuo ciambellone.

10. Preriscalda il forno e utilizzate la giusta temperatura

La temperatura del forno è una variante importante per la buona riuscita del tuo ciambellone: preriscalda il forno statico a 180°, così da infornare il dolce nel forno ben caldo, e sistemalo per la prima mezz'ora sul ripiano centrale: se vedi che la superficie prende velocemente colore, sistema un foglio di carta sulla parte alta, così da proteggerlo dal calore.

Ricorda poi di non aprire mai il forno durante i primi 20-25 minuti di cottura, altrimenti il ciambellone si sgonfierà.

Una volta pronto, lascialo raffreddare e poi decoralo semplicemente con zucchero a velo, se vuoi gustarlo per la colazione o la merenda, oppure decoralo con panna montata o come più ti piace, se vuoi servirlo per un compleanno.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
241