ingredienti
  • Penne rigate 320 gr
  • Pancetta 200 gr • 661 kcal
  • Passata di pomodoro 300 gr • 21 kcal
  • Panna 200 ml • 335 kcal
  • Cipolla q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Vodka 100 ml • 231 kcal
  • Sale grosso q.b.
  • Sale marino q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le pennette alla vodka sono un primo piatto che ha conosciuto enorme successo negli anni ’80. È una ricetta facile e veloce da realizzare, che con le sue numerose varianti, può incontrare i favori anche dei palati più esigenti. La ricetta originale della pasta alla vodka, infatti, è con la pancetta, ma in realtà è talmente più “famosa” la sua variante allo speck che in molti credono sia quella l’originale.

Le origini della pasta alla vodka non sono chiare. Secondo quanto riportato da Pasquale Bruno Jr., nel suo The Ultimate Pasta Cookbook nel 1997, questo piatto sarebbe nato in un ristorante di Bologna. Secondo alcuni, invece a crearle sarebbe stato uno studente della Columbia University, mentre per altri la paternità del piatto va a Luigi Franzese, che per primo servì questo piatto in un ristorante di New York, dandogli il nome, però, di pennette alla russa. Un’altra versione, invece, sostiene che a crearle fu uno chef di Roma per una nota marca di vodka.

Come cucinare le pennette alla vodka

Per preparare le pennette alla vodka fate a a cubetti la pancetta affumicata, comprata in un’unica fetta da 200 gr. Anche quella venduta già a dadini va bene. Tritate e mettete a soffriggere con un filo d’olio extravergine la cipolla, meglio se quella rossa di Tropea. Se amate del piccante potete aggiungere anche un po’ di peperoncino. Dopo qualche secondo che l’olio ha iniziato a sfrigolare, aggiungete la pancetta e lasciate andare fino a quando la cipolla non diventa dorata.

Aggiungete la vodka e alzate la fiamma affinché evapori l’alcool. Se si dovesse alzare una fiammata niente paura, è normale. Potreste aggiungere anche un goccio di brandy, o in mancanza di vodka, sostituirla con del marsala o del vino bianco molto secco. Aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per una decina di minuti. Potreste anche usare 350 gr di pomodorini freschi al posto della passata.

Intanto mettete su l’acqua per cuocere la pasta. Quando bolle, aggiungete sale grosso e, non appena riprende il bollore, buttate le pennette nell’acqua. Quando il sugo sarà pronto, aggiungete la panna e lasciate andare pochissimi minuti girando per amalgamare gli ingredienti. Prima di aggiungere sale è meglio assaggiare il sugo, dal momento che la pancetta affumicata renderà già da sola la salsa più saporita. Una volta pronta la pasta scolate e buttatela nella padella del sugo. Mischiate a fiamma bassa, o, se siete in grado, spadellate. Servite le pennette alla vodka ancora calde con del parmigiano da mettere secondo il vostro gusto.

Conservazione

Le penne alla vodka vanno mangiate al momento ma, in caso avanzassero, possono essere conservate in frigorifero in un contenitore ermetico o coperte da pellicola per non più di un giorno. Non è consigliato congelare questo piatto.