ingredienti
  • Per il sugo di pomodoro
  • Pomodori pelati 300 gr • 365 kcal
  • Cipolle bianche o dorate 2
  • Caciocavallo grattugiato 50 gr
  • Acciughe sott’olio 4 • 899 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Per le patate
  • Patate a pasta gialla 1 kg
  • Caciocavallo semistagionato 200 gr
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Origano q.b.
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • Burro q.b. • 45 kcal
  • Pangrattato q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le patate a sfincione sono un gustoso piatto unico tipico della cucina palermitana. Si ispirano al celebre sfincione, street food tra i più amati della tradizione siciliana, ma in questo caso la base lievitata viene sostituita appunto con le patate. Di facile esecuzione, prevede che le patate, tagliate a fette, vengano ricoperte con un sugo corposo a base di pomodoro, cipolle e acciughe; il passaggio finale in forno, dopo aver aggiunto in superficie caciocavallo a fettine, pangrattato e origano, ci regala una pietanza ricca e filante, buonissima calda ma anche a temperatura ambiente.

Una sorta di parmigiana di patate molto saporita, che potete realizzare anche in più strati, terminando sempre con abbondante sugo e formaggio. Se volete dimezzare i tempi di cottura in forno, potete cuocere preventivamente le patate lessandole in acqua bollente e salata; potete utilizzare la passata di pomodoro al posto dei pelati e scegliere il caciocavallo che preferite, possibilmente semi stagionato.

Potete servire le patate a sfincione come secondo di un pranzo in famiglia o come sfizioso antipasto di un buffet di festa. Possono essere preparate anche in anticipo – il riposo consentirà ai sapori di intensificarsi ulteriormente – e scaldate solo al momento del servizio in tavola. Se amate le patate, sono davvero infiniti i modi in cui possono essere gustate: fritte, al cartoccio, come base per gli gnocchi o per dare vita a uno sformato goloso, ce n'è davvero per tutti i gusti. Scoprite come preparare questa semplice ricetta seguendo passo passo le nostre indicazioni.

Come preparare le patate a sfincione

preparare soffritto

Affettate le cipolle sottilmente e fatele appassire in una padella con un fondo di olio e le acciughe (1).

aggiungere pomodori

Aggiungete i pomodori pelati (2) e proseguite la cottura per 15 minuti. Regolate di sale, se necessario.

aggiungere formaggio

Trascorso il tempo di cottura, aggiungete il caciocavallo grattugiato (3), mescolate e tenete da parte.

condire patate

Sbucciate le patate e tagliatele a fettine spesse qualche mm; conditele con l'origano, un pizzico di sale e un filo di olio (4).

strato di patate

Imburrate una teglia, cospargetela con un po' di pangrattato e formate uno strato di patate, sovrapponendole leggermente (5).

strato di formaggio

Copritele con le fette sottili di caciocavallo (6).

strato di pomodoro

Concludete con un generoso strato di sugo di pomodoro (7). Se preferite, potete fare altri strati seguendo lo stesso ordine e terminando con il sugo.

infornare

Aggiungete il caciocavallo grattugiato (8) e infornate le patate a sfincione a 200 °C per circa un'ora.

Patate a sfincione

Sfornate le patate a sfincione quando saranno tenere e si sarà formata una crosticina croccante in superficie. Lasciate intiepidire e poi servite (9).

Conservazione

Le patate a sfincione si conservano in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.