ricetta

Pasta con ragù di lenticchie e olive: la ricetta del primo semplice e appetitoso

Preparazione: 30-40 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Stefania Zecca
2
Immagine
ingredienti
lenticchie già lessate
300 gr
Passata di pomodoro
250 gr
Olive taggiasche snocciolate
20
Coste di sedano
2
Cipolla rossa
1
Peperoncino fresco
1
Vino rosso
60 gr
Olio extravergine d’oliva
q.b.
sale marino integrale
q.b.
pasta tipo cavatelli
300 gr

La pasta con ragù di lenticchie e olive è un primo piatto appetitoso e nutriente, ideale per la stagione autunnale. Si tratta di un'alternativa molto sfiziosa al classico ragù di carne, adatta a chi segue un'alimentazione vegetariana e vegana, ma non solo: è talmente gustosa che sarà apprezzata anche dai commensali onnivori. Inoltre, se scegliete una pasta gluten free, tipo di riso integrale o di grano saraceno, può essere consumata anche da celiaci e intolleranti al glutine.

Veloce e di facile esecuzione, vi basterà cuocere le lenticchie, già lessate, con la passata di pomodoro e un fondo di odori (sedano e cipolla); la cottura lenta, a fiamma dolce, e l'aggiunta del peperoncino fresco e delle olive taggiasche regaleranno alla pietanza una grande sapidità e corposità. Le lenticchie, tra i legumi più apprezzati, si amalgameranno al sughetto, trasformandosi così nel condimento perfetto per la pasta, gli gnocchi di patate o per farcire una lasagna.

A piacere, potete profumare il ragù di lenticchie con le erbette aromatiche che preferite o completare il piatto con una bella spolverizzata di parmigiano, pecorino o ricotta salata. Per gli amici vegani, potete optare per il lievito alimentare in scaglie. Potete utilizzare le lenticchie già cotte e conservate nei vasetti di vetro, oppure acquistarle secche e seguire le indicazioni riportate sulla confezione per i tempi di ammollo e cottura. Potete utilizzare anche le lenticchie rosse decorticate: in questo caso non ci sarà bisogno di lessarle preventivamente. Soprannominate "la carne dei poveri", per l'ottimo quantitativo di proteine vegetali e sali minerali, sono protagoniste di piatti sia tradizionali sia creativi: dalle zuppe alle polpettine veggie, fino alle fresche insalate estive.

Come preparare la pasta con ragù di lenticchie e olive

Mondate la cipolla e le coste di sedano, quindi tagliateli a tocchetti 1.

Trasferite le verdure in una padella con 2 cucchiai di olio 2, mettete sul fuoco e lasciate rosolare per un paio di minuti.

Aggiungete le olive e il peperoncino tritato 3.

Bagnate con il vino rosso e lasciate sfumare 4.

Versate la passata di pomodoro 5, aggiungete un cucchiaino di sale e fate cuocere per una decina di minuti.

A questo punto unite le lenticchie già lessate 6 e proseguite la cottura per altri 20 minuti, mescolando frequentemente.

Lessate la pasta in acqua bollente e salata, quindi scolatela al dente e unitela al ragù di lenticchie 7; fatela saltare per circa un minuto su fiamma vivace.

Impiattate la pasta e servite subito 8.

Conservazione

Il ragù di lenticchie e olive può essere conservato in frigorifero, in un appositi contenitore, per 1-2 giorni (potete anche congelarlo per almeno un paio di mesi); una volta lessata la pasta e condita con il sugo, vi consigliamo di gustarla calda al momento.

2
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2