video suggerito
video suggerito
ricetta

Pasta alla carrettiera: la ricetta del primo piatto povero della cucina siciliana

Preparazione: 10 Min
Cottura: 10 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Claudia Gargioni
311
Immagine

La pasta alla carrettiera è un primo piatto povero, tipico della tradizione siciliana: originaria della Sicilia orientale, in particolare dell'area della valle del Platani, è chiamata così perché inventata dai carrettieri siciliani che, durante i lunghi viaggi, avevano bisogno di una pietanza che fosse facile da conservare e buona anche da fredda. Nacque così questa ricetta economica, fatta di pochi e semplici ingredienti, in cui gli spaghetti vengono arricchiti da un condimento a crudo realizzato nel tempo di cottura della pasta.

Diffusasi ormai in diverse zone d'Italia, la pasta alla carrettiera conta oggi diverse varianti: c'è ad esempio chi la prepara alla romana con tonno e funghi, chi aggiunge del pomodoro pelato e chi invece conferisce croccantezza al piatto con un po' di pangrattato. Noi ti proponiamo la versione originale, preparata con aglio, olio extravergine di oliva, peperoncino, prezzemolo tritato e pecorino grattugiato.

Pronta in pochi minuti, è perfetta come salva cena o per un pranzo veloce: scopri come prepararla seguendo passo passo procedimento e consigli. Una volta pronta, gustala calda al momento per apprezzarne al meglio il sapore, e, se dovesse avanzare, trasformala in una gustosa frittata aggiungendo delle uova e facendola dorare in padella.

Se questa ricetta ti è piaciuta, prova anche altri primi piatti economici come gli spaghetti aglio, olio e peperoncino, la pasta con la mollica o gli spaghetti poveri.

ingredienti

Spaghetti
320 gr
Pecorino grattugiato
100 gr
Aglio
1 spicchio
Peperoncino fresco
1
Prezzemolo fresco
1 mazzetto
Olio extravergine di oliva
q.b.

Come preparare la pasta alla carrettiera

Per prima cosa metti a bollire una pentola capiente di acqua salata; appena giunge a ebollizione, fai cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo dedicati al condimento: trita finemente il peperoncino, lavato e privato dei semi, l'aglio, avendo cura di eliminare il cuore verde, e il prezzemolo fresco. In una ciotola capiente versa abbondante olio extravergine di oliva, unisci aglio e peperoncino 1 e aggiusta di sale. Emulsiona per qualche secondo con una forchetta.

Una volta cotta, scola la pasta al dente, tenendo da parte l'acqua di cottura, quindi trasferiscila nella ciotola con il condimento e mescola per amalgamare. A questo punto aggiungi il pecorino grattugiato 2.

Manteca il tutto, aiutandoti con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta 3.

Infine aggiungi anche il prezzemolo, precedentemente tritato 4, e mescola un'ultima volta.

La pasta alla carrettiera è pronta per essere servita 5.

Consigli

Al posto degli spaghetti, puoi utilizzare anche linguine o trenette. Se non hai a disposizione il peperoncino fresco, puoi invece optare per quello essiccato o tritato.

In sostituzione del pecorino, infine, puoi scegliere la ricotta salata, spesso protagonista dei piatti della cucina siciliana.

Puoi sperimentare anche altre varianti della pasta alla carrettiera, ad esempio aggiungendo pomodoro pelato, come si usa sulle colline a ridosso della valle dei Platani, oppure realizzando il condimento con ventresca di tonno, funghi e pomodoro per una versione alla romana, per cui ti consigliamo di scegliere i bucatini.

Storia e origini

La pasta alla carrettiera nasce in Sicilia nei primi anni del Novecento a opera dei carrettieri, coloro che al tempo trasportavano merci o persone da una parte all'altra dell'isola. Si trattava però di un mestiere poco remunerativo e i pochi soldi guadagnati non permettevano di fermarsi nelle osterie: per questo motivo i carrettieri portavano da casa ingredienti semplici come pasta, aglio, sale, olio e pane secco, oltre a una pentola e una grattugia. Aggiungendo qualche erba raccolta ai bordi delle strade riuscivano a preparare un piatto saporito in qualsiasi momento, che si prestava anche a essere realizzato in anticipo e mangiato freddo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
311
api url views