ricetta

Parfait alle mandorle: la ricetta del dessert fresco e delicato

Preparazione: 60 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 6-8
32
Immagine
ingredienti
Per il parfait
Latte
250 ml
Panna fresca da montare
250 ml
Zucchero semolato
150 gr
Farina di mandorle
100 gr
Tuorli
6
Gelatina in fogli
15 gr
Rum
1 cucchiaio
Vanillina
1 bustina
Per la base
Biscotti secchi
80 gr
mandorle già pelate
40 gr
Burro
50 gr
Per la decorazione
mandorle in granella
q.b.
Panna montata
q.b.

Il parfait alle mandorle è un dessert al cucchiaio fresco e fragrante, ideale da servire a fine pasto in occasione di una cena estiva tra amici o a merenda come dolce pausa pomeridiana. Una crema delicata e all'aroma di mandorla viene cotta sul fuoco come fosse una salsa inglese, quindi versata in uno stampo da plumcake e lasciata rassodare per alcune ore in freezer. Una volta sformata, scopriamo una base croccante di biscotti e mandorle tritate, che vi conquisterà per il contrasto di consistenze differenti. Può essere preparato anche in anticipo, conservato in freezer per qualche giorno e tirato fuori poco prima del servizio: giusto il tempo che si sciolga leggermente e diventi irresistibile. Scoprite come realizzarlo seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare il parfait alle mandorle

Raccogliete i tuorli in una ciotola, aggiungete lo zucchero 1 e montate con le fruste elettriche fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Versate il latte, poco alla volta 2, e proseguite a lavorare sempre con le fruste.

Alternate il latte con qualche manciata di farina di mandorle 3 fino a esaurire i due ingredienti.

Unite infine la panna fresca 4 e il rum, quindi mescolate per bene.

Trasferite il composto in una pentola dal fondo spesso, mettete sul fuoco e portate a una temperatura di 85 °C. Mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda per qualche minuto, quindi strizzatela 5 e scioglietela all'interno del composto ancora caldo.

Foderate uno stampo da plumcake con un foglio di pellicola trasparente e, aiutandovi con un mestolo, versate il composto 6. Trasferite in freezer e fate rapprendete per almeno 5 ore.

Intanto preparate la base: tritate i biscotti e le mandorle in un mixer da cucina e versate le polveri in una ciotola 7.

Aggiungete il burro fuso 8 e mescolate per bene, fino a ottenere un composto omogeneo.

Quando il parfait si sarà solidificato, sistemate sopra la base di biscotto, pressandola per bene con un cucchiaio 9. Trasferite in freezer per altri 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, capovolgete il parfait per sformarlo e decorate con della granella di mandorle e dei ciuffetti di panna montata. Servite dopo averlo tenuto a temperatura ambiente per qualche minuto 10.

Consigli

È importante che il composto, una volta messo sul fuoco, non superi la temperatura di 85 °C: per questo è preferibile munirsi di un termometro da cucina.

Munitevi di uno stampo da plumcake da circa 30 cm di lunghezza e poi foderatelo con un foglio di pellicola trasparente: in questo modo il dolce si sformerà facilmente (potete utilizzare anche uno stampo in silicone); in alternativa, sempre per facilitare questa operazione, basterà immergere lo stampo in una bacinella con acqua bollente per qualche istante. Fate attenzione a non prolungare ulteriormente il tempo di immersione, altrimenti il calore lo scioglierà.

Se disponete di mandorle non pelate, per eliminare la pellicina, basterà scottarle per qualche minuto in acqua bollente, quindi scolarle e sfregarle con un panno da cucina pulito: andranno via molto facilmente.

A piacere, potete guarnire la superficie del vostro parfait con delle mandorle caramellate o con un topping al cioccolato. Potete anche cuocere velocemente dei mirtilli freschi in un pentolino con dello zucchero, lasciar raffreddare e poi versare la composta ottenuta sopra il dessert.

Conservazione

Il parfait alle mandorle può essere conservato in frigorifero, coperto in superficie con un foglio di pellicola trasparente, per circa 3-4 giorni.

32
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
32