ricetta

Pane al carbone vegetale: la ricetta del lievitato digeribile da fare in casa

Preparazione: 30 Min
Cottura: 30 Min
Lievitazione: 3 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Maria Matichecchia
16
Immagine
ingredienti
Farina 0
500 gr
Carbone vegetale in polvere
10 gr
Lievito birra fresco
12 gr
Acqua
300 ml
Sale fino
8 gr
Olio extravergine di oliva
2 cucchiai

Il pane al carbone vegetale è un lievitato profumato e dal caratteristico colore scuro. Si tratta di un prodotto da forno sempre più diffuso nei vari panifici e supermercati, una novità degli ultimi anni dall'aspetto sicuramente scenografico: il carbone vegetale, inoltre, conferisce all'impasto leggerezza e grande digeribilità. La preparazione non differisce molto da quella del classico pane fatto in casa: altrettanto saporito e gustoso, si caratterizza per la crosta croccante e l'interno alveolato e morbido.

Il carbone vegetale è sicuramente un valido rimedio naturale contro il gonfiore addominale e per migliorare la digestione; per la realizzazione di questo particolare pane, puoi acquistarlo in erboristeria o in farmacia, disponibile in compresse da ridurre in polvere oppure direttamente in polvere. Una volta pronto, puoi utilizzare il tuo pane al carbone vegetale per accompagnare secondi piatti, contorni di verdure, vellutate e zuppe di legumi, per realizzare deliziose bruschette, ma puoi anche gustarlo a colazione con un velo di marmellata e del burro di ottima qualità.

Scopri come prepararlo a casa in modo facile e veloce. Prova anche il pane alla curcuma e quello alla birraquello alla birra, per dei lievitati altrettanto colorati e originali.

Come realizzare il pane al carbone vegetale

Immagine

Raccogli la farina in una ciotola 1.

Immagine

Aggiungi il carbone vegetale 2.

Immagine

Miscela per bene le polveri 3.

Immagine

Sciogli nell'acqua tiepida il lievito di birra 4.

Immagine

Aggiungi l'acqua con il lievito sciolto alla farina 5.

Immagine

Comincia a impastare il tutto utilizzando dei guanti per proteggere le mani 6.

Immagine

Versa l'olio 7.

Immagine

Continua ad amalgamare bene gli ingredienti aiutandoti con un cucchiaio 8.

Immagine

Aggiungi il sale 9.

Immagine

Forma una palla e copri con la pellicola trasparente 10. Lascia lievitare l'impasto per circa 2 ore, o comunque fino al raddoppio del volume iniziale.

Immagine

Una volta lievitato, riprendi l'impasto e leva la pellicola 11.

Immagine

Stendi l'impasto su un piano di lavoro, leggermente infarinato, e allargalo aiutandoti con le mani 12.

Immagine

Realizza tre pieghe: la prima a un terzo della lunghezza 13.

Immagine

Ripiega ulteriormente l'impasto fino a richiuderlo, formando un filoncino 14.

Immagine

Lascia lievitare ancora un'ora 15.

Immagine

Quando il composto sarà lievitato, effettua dei tagli sulla superficie in maniera trasversale 16.

Immagine

Cuoci il pane in forno a 200 °C, in modalità statico, per 25-30 minuti. Una volta cotto, sforna, lascia intiepidire e poi taglia a fette 17.

Consigli

Quando lavori un impasto con il carbone, utilizza sempre dei guanti di plastica e sistemalo su un piano di lavoro, rivestito con carta forno o comunque lavabile: il carbone vegetale, infatti, annerisce le mani e le superfici.

Per realizzare un pane al carbone vegetale ancora più leggero, puoi utilizzare la farina di tipo 1, aggiungendo altri 50 ml di acqua.

Chi preferisce potrà aggiungere sulla superficie del pane dei semi di sesamo, per renderlo più aromatico e saporito.

Per rendere ancora più digeribile il pane al carbone vegetale, puoi aggiungere all'impasto un cucchiaino raso di semi di finocchio, che potenzieranno l'azione sgonfiante del carbone vegetale.

Solitamente il carbone vegetale può essere acquistato in farmacia o erboristeria, disponibile in compresse, come integratore alimentare, da ridurre poi in polvere. In commercio puoi trovare anche un mix di farina e carbone vegetale per lievitati già pronto.

Conservazione

Il pane al carbone vegetale si conserva a temperatura ambiente, all'interno di un sacchetto di carta, per 2-3 giorni. Puoi anche tagliarlo a fette e surgelarlo fino a tre mesi, scongelandolo all'occorrenza.

16
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
16