ricetta

Orata all’acqua pazza: la ricetta del secondo piatto delicato e gustoso

Preparazione: 15 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Genny Gallo
231
Immagine
ingredienti
Ingredienti
Orata da 600 gr
1
Pomodori datterini
200 gr
Aglio
2 spicchi
Prezzemolo
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.
Vino bianco
80 ml

L'orata all'acqua pazza è un classico secondo piatto a base di pesce, molto facile da preparare e dal sapore delicato e gustoso al tempo stesso. Entrata di diritto nella gastronomia napoletana, si narra che la cottura all'acqua pazza sia stata inventata sull'isola di Ponza, a poche miglia dalle coste del Lazio, e che poi sia diventata celebre grazie a Totò, che ne chiedeva sempre una porzione quando si trovava in vacanza a Capri.

Il metodo è semplicissimo e può essere replicato con qualsiasi pesce dalle carni bianche: noi l'abbiamo preparata con l'orata, come da tradizione, ma potete sostituirla con il branzino, il dentice, il pesce persico o il merluzzo. Il pesce deve essere freschissimo, pescato in acque locali e non di allevamento: acquistalo presso il tuo pescivendolo di fiducia e, per accorciare i tempi, chiedi che venga pulito direttamente in pescheria.

Puoi utilizzare i pomodori che preferisci, dai San Marzano ai ciliegini: la cosa importante è che siano dolci, succosi e maturi al punto giusto. Aggiungi le erbette aromatiche che hai a disposizione, come il basilico, l'erba cipollina o il timo, ma anche olive taggiasche, capperi dissalati e un filetto di alici sott'olio, per un tocco più saporito. Per una pietanza completa, invece, unisci anche delle patate: in questo caso andranno messe prima dei pomodorini perché richiedono tempi di cottura maggiori.

Scopri come preparare l'orata all'acqua pazza seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare l'orata all'acqua pazza

Pulisci l'orata: elimina con un coltello le squame 1.

Incidi la pancia ed elimina le viscere interne 2.

Taglia le pinne branchiali con un paio di forbici 3.

Fai lo stesso con la coda 4.

Elimina le pinne dorsali 5. Sciacqua accuratamente l'orata sotto l'acqua corrente fresca.

Lava e taglia a metà i pomodorini 6.

In una padella fai rosolare l'aglio con un filo di olio 7.

Unisci i pomodorini e falli appassire 8.

Intanto aggiungi un pezzetto di aglio all'interno dell'orata 9.

Aggiungi anche il prezzemolo 10.

Sistema l'orata sopra i pomodorini 11.

Copri con il vino bianco 12.

Condisci con un pizzico di sale 13. Copri il pesce con un coperchio, metti sul fuoco e porta a cottura: il pesce è pronto quando la carne si staccherà senza fatica dalla lisca.

Trasferisci l'orata in un piatto da portata, con il suo sughetto e i pomodorini, ed elimina la testa 14.

Sfilettala per bene 15.

Servi ben calda 16.

Conservazione

L'orata all'acqua pazza si conserva all'interno di un contenitore ermetico in frigorifero, per 1-2 giorni al massimo.

231
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
231