Il miso è una crema di origine giapponese derivante dalla fermentazione di fagioli di soia gialla uniti al sale marino: un condimento molto utilizzato nella cucina orientale grazie al suo incredibile apporto proteico e alle proprietà benefiche che ha sul corpo. Spesso utilizzato in sostituzione del dado per preparare brodi e minestre, il miso si presenta con un sapore deciso e particolare che oscilla, in base ai tempi di fermentazione, tra l'agrodolce ed il salato e che lo rende un alimento molto apprezzato da chi ama ia sapori orientali e vuole sperimentare ingrdienti nuovi. Oggi vi spieghiamo tutto quello che c'è da sapere su questa crema magica e dalle origini antichissime.

Che cos'è il miso

Il miso è una crema dal colore scuro derivante della fermentazione della soia gialla: i fagioli di soia vengono puliti, ammollati e cotti, quindi lasciati in enormi tini di legno per 12 o 24 mesi ricoperti di acqua salata e pressati con dei pesi. Se il processo di fermentazione si applica ai soli fagioli avremo un Hacho Miso, in altri casi invece si unicono anche cereali come orzo, miglio o riso a loro volta cotti con funghi koji che semplificano gli zuccheri e gli amidi dei cereali: in questi casi avremo miso di riso o miso di orzo. In base al tempo di fermentazione, il miso risulterà più o meno salato e più o meno ricco di enzimi che permettono l'idrolisi delle proteine contenute nei fagioli; in ogni caso proprio il processo di lenta fermentazione fa di questo alimento vegano un ingrediente completo, ricco di nutrienti e proprietà benefiche.

Le proprietà del miso

Il miso è un alimento naturale ricco di proteine vegetali ed enzimi "buoni", perfetto per chi segue una dieta vegana o che non prevede un grande consumo di carne e derivati. Il miso fa bene al corpo: riequilibra la flora intestinale e purifica l'intestino, è ricco di minerali, calcio, magnesio e vitamine, nello specifico di vitamine del gruppo B che trasformano le calorie. Questa crema, che ogni giorno accompagna i pasti dei giapponesi, è un'ottima alleata per chi vuole stare attento alla linea: il miso è infatti ricco di microrganismi che facilitano la digestione e l'assimilazione dei nutrienti e dei minerali dei cibi a cui viene accostato e combattono il gonfiore intestinale.

Come utilizzare il miso

La ricetta più famosa per utilizzare il miso è sicuramente la zuppa: il suo sapore deciso infatti arricchisce di sapore zuppe e minestre di verdure. Per non perdere le caratteristiche nutritive e le proprietà benefiche di questo ingrediente è molto importante che venga aggiunto solo alla fine della preparazione, il miso infatti non deve subire cottura ma solo sciogliersi lentamente nell'acqua calda precendenteme bollita con alga kombu ed insaporita con tofu, funghi shiitake ed erba cipollina fresca. La zuppa di miso ha un enorme potenziale disintossicante: pensate che ogni giorno migliaia di giapponesi iniziano la giornata proprio con una buona tazza di questa zuppa miracolosa!

Dove si compra

Il miso può essere acquistato facilmente nei piccoli negozi etnici che affollano le nostre strade oppure sui banchi dei grandi supermercati in comodi barattoli. Accanto al miso potrete trovare anche la zuppa istantanea pronta in pochi minuti: fate attenzione a non confondere le due cose. Come abbiamo visto, esistono diversi tipi di miso: hachi miso, miso bianco, miso di riso o miso di orzo: le loro caratteristiche cambiano in base agli ingredienti e in base al tempo di fermentazione, sono tutti ottimi per insaporire le vostre ricette e facili ormai da trovare anche online!