ingredienti
  • Melanzane 4 • 25 kcal
  • Vino bianco secco 200 ml • 380 kcal
  • Aceto di vino bianco 100 ml
  • Acqua 100 ml • 0 kcal
  • Cipolla 30 gr • 21 kcal
  • Spicchio di aglio 1 • 0 kcal
  • Erbe aromatiche a piacere (menta, basilico, timo...) q.b.
  • Pepe in grani q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 0 kcal
  • Sale q.b. • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le melanzane in carpione sono un contorno saporito e stuzzicante, perfetto per accompagnare secondi di carne e pesce o antipasti freddi. Si tratta di una ricetta semplice ed estiva in cui le melanzane vengono tagliate a bastoncini, fritte in olio bollente e poi lasciate riposare in una marinatura di vino, aceto bianco, odori e spezie, chiamata appunto carpione. Viene tradizionalmente utilizzata per conservare pesciolini fritti, trote, sarde, ma anche verdure come le zucchine, ed è possibile variare gli aromi e la proporzione dei singoli ingredienti in base ai vostri gusti. In questa ricetta abbiamo utilizzato salvia, menta, aglio e pepe nero in grani, per un risultato davvero molto aromatico e gustoso. Preparatele il giorno precedente e conservatele in frigorifero, in modo tale che risultino ancora più morbide e saporite. Utilizzate la varietà di melanzane che preferite e, per eliminare l'eventuale retrogusto amarognolo, vi consigliamo di lasciarle spurgare con un pizzico di sale per almeno una mezz'ora. Scoprite come realizzare le melanzane in carpione seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare le melanzane in carpione

preparare carpione

In un pentolino versate un pochino di olio e fatevi appassire la cipolla, affettata sottile, l'aglio, il pepe e le erbette aromatiche. Aggiungete il vino bianco (1) e l'aceto, quindi fate bollire il tutto per 3-4 minuti. Spegnete e fate intiepidire.

friggere melanzane

Lavate e mondate le melanzane, tagliatele a bastoncini e friggeteli in una padella con un filo d'olio (2). Quando saranno cotti e leggermente dorati, scolateli su carta assorbente da cucina e fateli raffreddare.

riempire vasetti

Raccogliete le melanzane fritte nei vasetti di vetro sterilizzati, sistemandole per bene e cercando di lasciare pochi spazi vuoti (3).

versare olio

Versate nei barattoli la marinatura preparata in precedenza (4).

ricoprire melanzane

Aggiungete anche le erbe aromatiche e i grani di pepe, ricoprendo se necessario le melanzane con un altro po' di liquido (5).

Melanzane in carpione

Conservate le melanzane in carpione nei vasetti ermetici (6).

Consigli

Se preferite, potete utilizzare meno vino bianco e sostituirlo con la stessa quantità di acqua. Le erbe aromatiche possono variare, potete aggiungere ad esempio maggiorana, timo, prezzemolo, basilico. Al posto del pepe nero, potete mettere dei grani di pepe bianco o rosa, oppure del peperoncino fresco a rondelle.

Potete scegliere la varietà di melanzane che preferite: nere, violette e anche bianche; se preferite, potete lasciarle scolare in un colapasta per una mezz'ora, aggiungendo un pizzico di sale grosso e sistemando sopra un peso, per pressarle leggermente. È bene tamponare con cura le melanzane fritte, per eliminare tutto l'olio in eccesso.

Se amate le melanzane, non perdetevi queste proposte golose e adatte alla stagione.

Conservazione

Le melanzane in carpione si conservano in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 3-4 giorni. Si sconsiglia la congelazione.