ricetta

Macafame: la ricetta della torta vicentina con pane raffermo mele e uvetta

Preparazione: 15 Min
Cottura: 50 Min
Tempo: 30 min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 1 torta dal diametro di 22 cm
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Ilaria Cappellacci
20
Immagine
ingredienti
Pane raffermo
300 gr
Latte caldo
500 ml
Uvetta
30 gr
Rum
q.b.
Miele
1 cucchiaio
Zucchero di canna
2 cucchiai
Uova
2
Fichi secchi
2
Mele (al netto degli scarti)
200 gr
Farina di mais
2 cucchiai
Burro
q.b.

Il macafame, conosciuto anche come maccafame o bacafame, è una torta tipica della cucina vicentina a base di pane raffermo, frutta essiccata e mele, senza l'aggiunta di farina. Un dolce povero e dal gusto rustico, un tempo preparato nelle case di campagna e poi cotto nelle stufe di legno per recuperare gli avanzi: letteralmente significa "ammazzafame" ed è chiamato così perché una sola fetta rappresenta una colazione o una merenda sostanziosa e nutriente.

Il macafame si realizza con il pane raffermo che, una volta tagliato a pezzettini, si ammolla nel latte caldo così da creare una sorta di poltiglia; a questa si incorporano le mele, sbucciate e tagliate a pezzetti, l'uvetta, i fichi secchi, il miele, le uova e lo zucchero di canna.

Il risultato è un impasto umido e cremoso che, una volta versato nello stampo, si compatta con il dorso del cucchiaio e si cosparge con la farina di mais, così da formare una crosticina croccante e di colore giallo paglierino. Morbida e profumata, puoi spolverizzarla semplicemente con un po' di zucchero a velo e accompagnarla a un infuso caldo: conquisterà tutti per la sua semplice bontà.

A piacere, puoi aggiungere della frutta secca come noci, nocciole o mandorle e aromatizzare l'impasto con della cannella in polvere, della vaniglia o con la scorza di arancia grattugiata. Per renderlo ancora più goloso, è possibile arricchirlo con gocce o scaglie di cioccolato fondente, oppure con dei biscottini sbriciolati.

Scopri come realizzarlo seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche la torta fregolotta, specialità della tradizione veneta preparata con farina, burro, zucchero, panna fresca e cannella.

Come preparare il macafame

Taglia il pane raffermo a pezzettini e riuniscili in una ciotola capiente 1.

Versa il latte caldo sul pane 2.

Premi il pane affinché rimanga immerso nel latte assorbendolo 3.

Lascia riposare il pane raffermo nel latte per circa 30 minuti 4.

Nel frattempo metti in ammollo l'uvetta nel rum o se preferisci nell'acqua 5.

Trascorso il tempo di riposo, strizza il pane e mettilo in una ciotola capiente 6.

Aggiungi lo zucchero di canna 7.

Unisci l'uvetta ben strizzata 8.

Aggiungi i fichi secchi spezzettati 9.

Poi le mele, sbucciate e tagliate a dadini 10.

Infine versa le uova, leggermente sbattute con una forchetta 11.

Mescola accuratamente con un cucchiaio 12.

Aggiungi il miele 13 e mescola di nuovo per amalgamarlo all'impasto del macafame.

Trasferisci l'impasto della torta nello stampo imburrato dal diametro di 22 cm circa 14.

Distribuisci l'impasto in maniera uniforme fino ai bordi dello stampo e appiattisci la superficie compattandola con il dorso del cucchiaio 15.

Cospargi la superficie del macafame con la farina di mais 16.

Inforna a 160 °C per circa 50 minuti o comunque fino a doratura della torta 17.

Sforna il macafame e lascialo raffreddare 18.

Cospargi con lo zucchero e servi il macafame 19.

Conservazione

Il macafame si conserva per 2 giorni sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore a temperatura ambiente.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
20
api url views