6 Aprile 2020 15:00

Lo chef tre Stelle Michelin Massimiliano Alajmo consegna il pranzo di Pasqua a casa

Massimiliano Alajmo, chef tre Stelle Michelin a Le Calandre di Padova, ha ideato un menu di Pasqua da asporto. Le prenotazioni vanno fatte entro il Giovedì Santo, mentre la consegna avverrà il sabato prima di Pasqua: sei portate al costo di 60 euro, che spaziano tra la tradizione veneta e l'altissima cucina a cui ci ha abituato lo chef.

88
Immagine

I piatti del tre Stelle Michelin Massimiliano Alajmo direttamente a casa vostra il giorno di Pasqua. Con tutti i ristoranti del Gruppo Alajmo chiusi a causa dei decreti presi dal governo Conte in merito all'emergenza sanitaria, lo chef padovano ha deciso di studiare un menu dedicato alla Pasqua da consegnare a casa dei clienti. Sei piatti al costo di 60 euro a persona, compresa la consegna a domicilio.

Il messaggio sul profilo Instagram del cuoco veneto: “Quest’anno ci pensa Massimiliano a preparare tutti i piatti per un pranzo completo da godere a casa in famiglia!”

Il menu prevede:

  • Focaccia mediterranea con mozzarella di bufala
  • Cicchetto con uovo farcito di tonno
  • Vol au vent agli asparagi e gamberi
  • Pasticcio di candele spezzate con piselli e ragù di agnello allo zafferano
  • Manzo in crosta di carciofi e pistacchio, patatine al forno ed erbette saltate
  • Sfoglia al cacao con crema al cioccolato, granella di nocciola pralinata e peta zeta

La consegna a domicilio può essere effettuata solo a Padova, la città che ospita Le Calandre, il ristorante principale di Massimiliano Alajmo, entro 15 km dal punto vendita di In.gredienti, oppure nel centro storico di Venezia. Le prenotazioni sono disponibili al numero 049 63 53 66 fino a giovedì 9 aprile con consegna sabato 11 aprile.

Massimiliano Alajmo, un cuoco che ha fatto storia

Massimiliano Alajmo ha solo 46 anni ma è già una leggenda della ristorazione mondiale. Discendente da una famiglia di ristoratori veneti da generazioni, si è formato in casa prima di esperienze nel Nord Italia e in Francia.

Immagine

Sua madre, Rita Chimetto, ha il merito di aver messo Le Calandre sulla mappa dell’alta ristorazione ottenendo la prima Stella Michelin nel ‘92 lasciando poi il timone proprio a Massimiliano l’anno successivo e al fratello Raffaele, direttore di sala. Il rampollo di famiglia mantiene la Stella e nel ‘96 ottiene anche la seconda, a soli 22 anni. Nel 2002 arriva la Terza Stella Michelin e Massimiliano Alajmo diventa il più giovane Tristellato della storia a soli 28 anni. Oggi dirige un impero con 11 locali tra ristoranti, bar e bistrot.

88
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

#iorestoincucina
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
88