La schiumarola è un utensile da cucina utile per sollevare gli alimenti cotti, ma ancora immersi nell'acqua o nell'olio o difficili da separare da residui di salse e condimenti di vario tipo.

Le schiumarole in nylon sono forate, mentre le schiumarole in acciaio inossidabile possono essere forate o reticolate. Le schiumarole a ragno sono perfette per le fritture.

I modelli più ergonomici hanno un doppio rivestimento isolante e termoresistente. Tra i numerosi modelli di schiumarola in vendita online, i più acquistati sono proprio quelli che permettono di afferrarli senza scottarsi.

Le 10 migliori schiumarole da cucina: recensioni a confronto

Qui di seguito trovate quelle che sono considerate le 10 migliori schiumarole del momento. Tra quelle che vi proponiamo ci sono le più richieste dagli utenti, quelle vendute al miglior prezzo e quelle meglio recensite da chi le ha già acquistate.

WMF Profi Plus

Il marchio più ricercato è senza dubbio WMF. La schiumarola Profi Plus è lunga 30 centimetri ed è realizzata in acciaio inossidabile, più spesso lungo l'impugnatura, che è ergonomica. Grazie all'occhiello presente sull'estremità, l'utensile può essere appeso. Non arruginisce e resiste anche ai detergenti più aggressivi. È pensata per sollevare dalla pentola cibi solidi e condimenti densi, come salse o polpette.

Brabantia

La schiumarola realizzata da Brabantia è realizzata in nylon, è antiaderente e resistente anche alle alte temperature del forno e dell'olio bollente. È lunga 35,9 centimetri ed è molto leggera. Si può appendere o riporre in un cassetto senza occupare spazio. Può essere lavata sia a mano che in lavastoviglie. Presenta un buco al centro e i bordi dentati ed è pensata principalmente per scolare la pasta.

Fackelmann Cooking

Molto affidabile è il marchio Fackelmann. La schiumarola Cooking è lunga 38 centimetri ed è realizzata interamente in acciaio inossidabile. Non arruginisce ed è durevole nel tempo. Grazie alla rete metallica che la compone, l'acqua, l'olio e il grasso defluiscono facilmente e velocemente; è consigliata, quindi, soprattutto per gestire le fritture.

Fackelmann Jumbo

Allo stesso marchio appartiene la schiumarola Jumbo, lunga circa 35,5 centimetri; è realizzata in nylon ed è rivestita con materiale termoplastico, antiscivolo e facile da maneggiare. Si pulisce facilmente a mano. Riesce a resistere alle alte temperature, fino a 200°. I microfori presenti la rendono perfetta sia per scolare l'olio della frittura che per scolare la pasta o rimuovere gli ingredienti che non devono essere serviti.

Set Space Home

Se avete bisogno di schiumarole di diversa misura, potreste optare per il set da due pezzi di Space Home. I due utensili hanno diametri differenti, ma sono realizzati entrambi in acciaio reticolato e sono pensati specificatamente per le fritture e i condimenti particolarmente liquidi, che scivolano facilmente tra gli spazi. La più grande ha il manico di 22 centimetri, la più piccola di 21.

Probus 670229

In alternativa, potete valutare il set Probus 670229, che compre una schiumarola e un servispaghetti. Entrambi gli utensili sono realizzati in acciaio inossidabile e sono dotati di manico ergonomico, possono essere appesi e lavati sia a mano che in lavastoviglie. La schiumarola è lunga circa 35 centimetri. Più che per le fritture, la schiumarola di questo set è pensata per scolara la pasta e per sollevare la carne dal sugo o dai condimenti più densi.

Tescoma 428424

Tra le schiumarole più ricercate del momento c'è Tescoma 428424. È realizzata in acciaio inossidabile ed è formata da una rete molto fitta, pensata per far scolare l'olio delle fritture o l'acqua da cottura, ma utilizzabile anche per sollevare cibi solidi. È lunga 42 centimetri e può essere appesa. Resiste alle alte temperature. L'azienda offre una garanzia di 2 anni, per i suoi prodotti.

Chef Aid Grande

La schiumarola di Chef Aid  ha un diametro di 16 centimetri e il manico lungo poco più di 47 centimetri. Si tratta di utensile che resiste nel tempo e non arruginisce facilmente; può essere lavato sia a mano che in lavastoviglie. Lo spazio tra una striscia della rete e l'altra è tale da rendere questo utensile perfetto sia per gestire le fritture che per trasportare fino al piatto alimenti solidi che devono essere "asciugati" dal condimento.

set Cymax

Gli utenti consigliano anche l'acquisto del set da tre schiumarole di Cymax. I tre utensili hanno diametro rispettivamente di 12, 16 e 20 centimetri; i manici sono lunghi circa 40 centimetri. Questo set è realizzato in acciaio inossidabile e resiste nel tempo. Gli occhielli consentono di appendere le schiumarole. Anche questi accessori sono reticolati e utilizzabili sia per scolare olio e acqua che per adagiare su un piatto cibi solidi.

Newness

L'ultimo utensile che vi presentiamo è la schiumarola di Newness . Realizzata interamente in acciaio inossidabile, ha un manico ergonomico, lungo 38 centimetri e vuoto all'interno, per rendere meno intensa la diffusione di calore e più facile la presa. È provvista di fori a goccia, che la rendono adatta a sollevare la pasta da scolare e altri cibi solidi, ma non per rimuovere l'olio della frittura.

Come utilizzare la schiumarola

La schiumarola è un utensile da cucina utile per separare gli alimenti dall'acqua, dall'olio o da altri condimenti utilizzati solo per la cottura. È bene, però, manovrarla con cura e seguendo alcuni semplici consigli, per evitare di scottarsi e di rovesciare in giro olio, acqua o salse.

Assicuratevi di avere a portata di mano un piatto, per poggiare gli alimenti senza sgocciolare in giro o rischiare di scottarsi. Meglio se il piatto è ricoperto da carta assorbente, soprattutto se state scolando della frittura.

Non riempite la schiumarola più del necessario, appesantirla potrebbe portarla alla rottura. Per lo stesso motivo, impugnatela con entrambe le mani e mantenete la presa salda, per evitare che vi scivoli.

Indossate dei guanti e mantenete le mani verso l'estremità del manico: è importante proteggere la pelle dal rischio di ustioni.

Dopo averla utilizzata, pulitela con cura e asciugatela per bene. Questo utensile entra in contatto con gli alimenti, quindi è bene prestare attenzione al fattore igiene.

Come scegliere la schiumarola da cucina

Scegliere la migliore tra le schiumarole in vendita è abbastanza semplice, basta fare attenzione ai materiali e a come mantenerla pulita.

Materiali

Le schiumarole più diffuse sono sicuramente quelle in acciaio inossidabile; questo materiale resiste alle alte temperature e permette di usare l'utensile anche per le fritture. Inoltre, l'acciaio resiste a lungo nel tempo e si deforma difficilmente.

Sullo stesso livello dell'acciaio è il rame, resistente nel tempo e compatibile con le fritture, ma in vendita ad un prezzo più alto.

Una buona alternativa è anche il nylon, perché è economico ed è più leggero. Di contro, le schiumarole in nylon hanno il manico più corto e non sono reticolate, quindi utili scolare l'acqua e le salse più dense, ma sconsigliate per l'olio della frittura.

Recentemente, hanno cominciato a circolare le schiumarole in plastica; sono certamente quelle più economiche e flessibili, si maneggiano molto facilmente. È anche vero, però, che la plastica non resiste alle alte temperature, rischia di deformarsi, sciogliersi e bruciarsi.

Manutenzione

È bene valutare anche il tempo che si impiegherebbe a pulire la schiumarola. Gli utensili più delicati devono essere lavati esclusivamente a mano e con prodotti non aggressivi; con il rame, ad esempio, sono bandite le spugne abrasive.

Se non avete molto tempo da dedicare alla cucina, orientatevi su un accessorio da cucina che possa essere lavato in lavastoviglie e da cui sia facile e veloce rimuovere eventuali residui di cibo.