ricetta

La scarola imbottita: la ricetta del piatto tipico napoletano

Preparazione: 1 ora e 20 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
185
Immagine
ingredienti
scarole da circa 400 gr l’una
2
Uvetta
60 gr
Pinoli
50 gr
Olive nere
20
Capperi sotto sale
3 cucchiai
Acciughe sott’olio
5-6
Pangrattato
80 gr
Pecorino
40 gr
Aglio
3 spicchi
Prezzemolo
1 ciuffo
Olio extravergine d’oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
Pecorino grattugiato
50 gr

La scarola imbottita, o mbuttunata in dialetto, è un piatto tipico della Campania, tradizionalmente preparato in occasione delle festività natalizie. Si tratta di una preparazione molto semplice, appartenente alla cucina contadina, che vede protagonisti ingredienti poveri e di recupero: olive, pane raffermo, uvetta, pecorino e, ovviamente, la scarola, l'ortaggio simbolo di questa terra. Il suo gusto deciso e lievemente amarognolo si sposa alla perfezione con quello dolce del ripieno, per un risultato saporito ed equilibrato.

Viene solitamente servita come contorno, in accompagnamento a secondi a base di carne o di pesce, oppure come secondo piatto leggero. Come tutte le ricette della tradizione, ciascuna famiglia ha la sua personale versione; nella nostra la scarola viene scottata in padella con un fondo di aglio e olio, quindi farcita con i sapori tipici campani e infine passata in forno a gratinare. A piacere, potete aggiungere anche del peperoncino o qualche pomodorino secco, mentre per un risultato ancora più ricco e goloso provate con qualche cubetto di provola affumicata.

Dal momento che il ripieno viene realizzato con ingredienti piuttosto sapidi, fate attenzione ad aggiungere il sale da cucina: assaggiate e poi eventualmente correggete di sapore con un altro pizzico. Nel caso in cui vi sia avanzato del ripieno, utilizzatelo per condire una pasta con i broccoli: sentirete che delizia. Se amate il gusto di questa insalata, protagonista di molte ricette del Sud Italia, non perdetevi anche la scarola affogata.

Come preparare la scarola imbottita

Eliminate le foglie più esterne della scarola e incidete il fondo con una croce 1.

Lavatela accuratamente sotto l'acqua corrente fredda 2.

Riunite 2 spicchi di aglio e un filo di olio in una padella capiente 3. Mettete sul fuoco e fate rosolare.

Sistemate la scarola in padella 4 e fatela appassire da un lato.

Capovolgetela e proseguite la cottura anche dall'altro lato, per qualche minuto 5.

Coprite con un coperchio 6 e fate cuocere per una ventina di minuti.

Intanto mettete l'uvetta in ammollo in acqua tiepida 7.

Sciacquate e scolate per bene i capperi 8.

Tritateli grossolanamente con il prezzemolo 9.

Aggiungete le acciughe, ben scolate, e proseguite a tritare il tutto 10.

Una volta cotta, sistemate la scarola in una teglia, foderata con un foglio di carta forno 11.

Incidetela al centro e poi apritela delicatamente 12.

Fate rosolare 1 spicchio di aglio in una padella con un filo di olio 13.

Aggiungete il pangrattato e fatelo tostare per bene 14.

Unite il trito preparato in precedenza e le olive 15.

Fate insaporire per bene 16.

Scolate l'uvetta messa precedentemente in ammollo 17.

Aggiungete l'uvetta in padella 18.

Unite i pinoli 19.

Aggiustate di sale 20.

Profumate con una macinata di pepe 21.

Trasferite il composto in una ciotola e fatelo intiepidire; unite il pecorino grattugiato 22 e mescolate per bene.

Farcite le scarole con il ripieno ottenuto 23.

Richiudetele per bene 24.

Fate cuocere le scarole in forno a 180 °C per circa 50 minuti 25.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate le scarole, impiattate e servite 26.

Conservazione

La scarola imbottita può essere conservata in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo 2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

185
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
185