video suggerito
video suggerito
6 Novembre 2023 15:13

Incredibili aumenti (gli ennesimi) per frutta e verdura di stagione

I cachi segnano il record dei rincari: +30% rispetto al 2022 ma è tutto il comparto ortofrutta ad essere più prezioso con una media del +20% sul listino prezzi.

1281
Immagine

Crescita dei costi di produzione, su tutti quelli dei packaging, fanno schizzare ancor più in alto i prezzi di frutta e verdura: +20% in questo autunno rispetto al 2022 con l'aumento record che viene segnato dai cachi che alzano il proprio valore del 30%. Vediamo insieme il listino prezzi che ci si prospetta all'orizzonte.

Un aumento che non accenna a fermarsi

Stando al rapporto redatto da Bmti, Borsa merci telematica italiana, pubblicato dall'Ansa, in collaborazione con Italmercati e Unioncamere, la frutta e la verdura del periodo autunnale ha un aumento del 20% rispetto allo scorso anno. Purtroppo questo non fa più notizia: sono decine ormai gli articoli che parlano di aumenti stagionali e riguardano un po' tutti i prodotti di largo consumo.

Immagine

A comandare questa triste classifica ci sono i cachi a causa di un'inflazione in crescita, delle bollette gonfiate, della benzina, della logistica e di tutti i confezionamenti che necessitano i materiali per essere trasportati. Per una volta il cambiamento climatico non è responsabile di questo rincaro: stiamo facendo tutto da soli. Il risultato è un aumento spropositato del prezzo dei cachi. In realtà fa ancora più impressione il +25% segnato dal cavolfiore, un ortaggio storicamente a basso costo che nel 2022 ha segnato un incredibile +47,9% rispetto al 2021.

I redattori del report non sembrano particolarmente preoccupati perché nonostante i rincari è cresciuto ad esempio il consumo delle castagne ed è probabile che il trend segua anche il resto del banco frutta: dopotutto le persone dovranno pur cibarsi di qualcosa. Purtroppo però questo è un altro decisivo passo che spinge le persone meno abbienti verso il cibo spazzatura. Chi non ha i soldi fa a meno del cavolfiore o del caco mela e sfama i propri figli con qualcosa di più a buon mercato: solitamente questo qualcosa non fa molto bene al nostro corpo e a pagarne le conseguenze sono sempre i più piccoli.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views