25 Ottobre 2021 15:00

Il pomodoro con effetti rilassanti è l’ultima (costosa) trovata dal Giappone

Si chiama Sicilian Rouge High la varietà di pomodoro che hanno “creato” in Giappone. La sua particolarità? Avrebbe effetti rilassanti fino a 6 volte superiori rispetto al suo corrispettivo tradizionale, grazie a un mirato intervento di correzione genetica. Già in vendita nel Paese del Sol Levante, potrebbe presto arrivare in altri mercati. Il suo prezzo? Non proprio popolare….

A cura di Alessandro Creta
9
Immagine

Strenui difensori della più pura tradizione alimentare, tenetevi forte. È in arrivo, dal Giappone, il Sicilian Rouge High: un pomodoro "a prova di insonnia" appositamente modificato in laboratorio e dagli accentuati effetti rilassanti. In un futuro, notizie alla mano nemmeno troppo remoto, la sera per conciliare il sonno non dovremmo più prendere camomille o tisane, ma potrebbe bastare una “semplice” passata di pomodoro. Immaginate di arrivare a fine giornata stressati, nervosi per un turno lavorativo particolarmente storto che vi tiene agitati anche a ridosso della nanna. Oggi molti di noi metterebbero a bollire l’acqua per prepararsi un infuso rilassante, ma tra qualche tempo (forse anche prima di quanto crediate) basterà fare scorta di pomodori. O meglio, della sopra citata varietà proveniente dal Giappone.

Sì, forse ci siamo lasciati un po’ prendere la mano nell’immaginare un domani in cui per dormire dovremo far scorta del vegetale rosso che, in cucina, viene utilizzato nelle ricette più disparate. Eppure dal Giappone arriva la notizia della “creazione” di un pomodoro che avrebbe grandi effetti rilassanti, grazie a una modifica del suo patrimonio genetico.

Immagine

La domanda che, nemmeno troppo stranamente, sorge spontanea è “perché”? Non sembrano esserci specifici motivi per cui i nostri amici nipponici si siano impegnati a studiare un metodo per aumentare di cinque/sei volte i livelli di acido gamma-amminobutirrico; neurotrasmettitore inibitorio che agisce sull’eccitabilità neuronale e capace di abbassare la pressione sanguigna. Certo, se l'obiettivo fosse solo quello di far parlare di sé l'azienda giapponese sembra proprio aver fatto centro.

Quanto costa il pomodoro relax giapponese?

Fatto sta che la ditta del Sol Levante Sanatech Seed non solo è riuscita a creare un pomodoro dall’alta capacità rilassante, ma ha ottenuto anche l’autorizzazione dal Ministero giapponese della salute, lavoro e welfare per la sua commercializzazione. A patto che la ditta informi preventivamente i clienti circa le modifiche apportate al vegetale.

Immagine
Il pomodoro "rilassante", dalla pagina di Sanatech Seed

Sanatech Seed ha tenuto a specificare sulla confezione la dicitura “migliorato con la tecnologia del genome editing”, che a differenza dei prodotti Ogm non introduce materiale genetico estraneo. Con la genome editing, infatti, si agisce alla correzione mirata di una sequenza di DNA, permettendo (in questo caso) di “inserire” nel patrimonio genetico del pomodoro una nuova caratteristica utile, una qualità in più.

Già vi vediamo con l’espressione scettica mentre scorrete questo articolo, leggendo una notizia che lascerà basiti e perplessi i più. Un altro motivo per restare interdetti? Ovviamente il super pomodoro con effetto rilassante (pur indistinguibile all'occhio e al palato dal suo cugino tradizionale) a causa del trattamento ricevuto lo si trova a un prezzo maggiorato. Il costo? Per ora in Giappone è venduto a 22 dollari al chilo (circa 19 euro), e i produttori già prevedono di conquistare i mercati stranieri.

Per spezzare una lancia a favore dell'azienda giapponese, e per dovere di cronaca, bisogna comunque dire che nel corso della storia (specialmente dopo il suo ingresso in Europa nel 1500), il pomodoro è stato spesso oggetto di modifiche genetiche a colpi di selezioni, incroci e innesti tra più varietà. Anche per questo dal colore dorato originale ora il vegetale è famoso per il suo rosso più o meno accentuato.

In vendita il pomodoro rilassante: l'ironia dei social

La pagina Facebook di Sanatech Seed sta promuovendo tramite post o condivisioni di articoli dedicati il suo nuovo prodotto. Il pomodoro 3.0, almeno per ora, pare stia raccogliendo più l'ironia degli utenti del loro effettivo apprezzamento. Internauti da tutto il mondo stanno esprimendo, tramite i loro commenti, tutto il loro scetticismo. C'è chi scrive "Frankenfood", chi invece si limita a un "no, thanks", altri invece immaginano questo pomodoro come futuro alimento di umani mutanti. L'accoglienza dei potenziali clienti, insomma, per ora sembra piuttosto tiepida.

Troverà spazio anche da noi? Sarà la nuova soluzione per garantirsi notti più serene? In realtà l'alternativa migliore e più diretta per aumentare il livello acido gamma-amminobutirrico è consumare cibi che già ne siano ricchi o capaci di favorirne la produzione nell'organismo (formaggi, carne e legumi su tutti). Per ottenere lo stesso risultato, dopotutto, basterebbe anche del semplice esercizio fisico. Senza scomodare la natura o complessi esperimenti in laboratorio.

9
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9