video suggerito
video suggerito
ricetta

Gamberi in pastella: la ricetta dell’antipasto gustoso e raffinato

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Stefania Di Leo
65
Immagine
ingredienti
Gamberi
20
Olio di semi di arachide
q.b.
Per la pastella
Acqua frizzante freddissima
200 ml
Farina 00
200 gr
Limone
1
Sale
q.b.

I gamberi in pastella sono uno sfizioso antipasto, ideale da servire in apertura di una cena estiva tra amici. Puoi offrirli anche all'ora dell'aperitivo, insieme a un calice di prosecco ghiacciato, come irresistibile finger food da afferrare in punta di dita, o secondo piatto da completare con un contorno di stagione.

Semplicissimi da preparare, i gamberi, una volta puliti e sgusciati, vengono immersi in una pastella liscia e omogenea a base di farina, acqua frizzante e succo di limone, e poi fritti in abbondante olio bollente.

Per realizzarli alla perfezione, utilizza acqua freddissima, che creerà uno shock termico tra la pastella e l'olio bollente, donando croccantezza e fragranza. In più, ti consigliamo di monitorare la temperatura dell'olio con un termometro da cucina per avere un fritto asciutto e arioso.

Il risultato sarà una pietanza croccante, dorata e gustosa, che conquisterà proprio tutti: puoi accompagnarla con una fresca insalata mista o abbinarla a sfiziose salsine, come una classica maionese o una più fresca e originale salsa allo yogurt. Per gustarli in tutta la loro bontà, ti consigliamo di servirli ben caldi al momento.

Scopri come preparare i gamberi in pastella seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche i gamberi in tempura e quelli in crosta di pasta sfoglia.

Come preparare i gamberi in pastella

Per preparare i gamberi in pastella, inizia dalla pulizia dei crostacei: togli la testa e il carapace, lasciando intatta la coda 1.

Quindi elimina il filamento scuro dell'intestino, aiutandoti con uno stecchino di legno 2.

Sciacqua i gamberi e asciugali per bene con un canovaccio pulito 3.

A questo punto, dedicati alla preparazione della pastella all'acqua. Metti la farina in una ciotola e aggiungi il succo di limone: filtralo con un colino a maglie strette per rimuovere i semini 4.

Unisci il sale e versa l'acqua frizzante fredda di frigorifero 5.

Mescola bene fino a ottenere composto liscio e senza grumi. Coprilo con pellicola trasparente e lascia riposare in frigo per 1 ora 6.

Trascorso il tempo indicato, tuffa i gamberi nella pastella: utilizza un contenitore ampio, utile a rimuovere la copertura in eccesso, e presta attenzione a non intingere la coda 7.

In una pentola dai bordi alti scalda abbondante olio di semi di arachidi e controlla che si mantenga a una temperatura costante di 170 °C: serviti di un termometro da cucina o utilizza uno dei metodi casalinghi per monitorare la temperatura dell'olio. Friggi pochi pezzi per volta, un paio di minuti per lato, fino a doratura 8.

Guarnisci con un pizzico di pepe e della scorza di limone grattugiata: i gamberi in pastella sono pronti per essere gustati caldi, accompagnati da un'insalatina fresca e salse a piacere 9.

Consigli

Puoi avvolgere i gamberi con la pastella che preferisci: per realizzare una versione più leggera, puoi aggiungere 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per salati; per renderla più speziata, invece, insaporiscila con 1 cucchiaino di curry in polvere. Per una variante più corposa, infine, aggiungi un uovo. A piacere, puoi sostituire l'acqua frizzante con la birra o il latte.

Per la nostra ricetta abbiamo utilizzato dei gamberi freschi, che abbiamo sgusciato senza rimuovere la coda. In alternativa, puoi optare per quelli surgelati.

Per una frittura perfetta, scegli dell'olio di semi di arachide, caratterizzato da un elevato punto di fumo e particolarmente adatto a questa tipologia di cottura.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
65
api url views