ingredienti
  • Per la base
  • Pasta fillo 450 gr
  • Burro fuso o burro chiarificato 200 gr
  • Per il ripieno
  • Latte 1 litro • 42 kcal
  • Zucchero 70 gr • 146 kcal
  • Farina di semola 70 gr
  • Uova 4 • 380 kcal
  • Zucchero vanigliato 20 gr
  • Scorza di limone 1 • 43 kcal
  • Per lo sciroppo
  • Zucchero 560 gr • 146 kcal
  • Acqua 475 ml • 750 kcal
  • Succo di limone 1 cucchiaio • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il galaktoboureko è un dessert tipico della cucina greca composto da strati di pasta fillo che avvolgono un gustoso ripieno a base di semolino e latte: letteralmente galaktoboureko significa "torta stratificata con il latte". Un dolce croccante all'esterno ma morbido e cremoso all'interno, facile e veloce da preparare: grazie alla sua particolare consistenza, ogni morso sarà una vera goduria. Il ripieno sarà aromatizzato con scorza di limone, mentre la superficie sarà ricoperta con uno sciroppo a base di acqua, zucchero e succo di limone, che lo renderà davvero irresistibile. Ma ecco tutti i passaggi per preparare la ricetta originale greca in pochi passaggi.

Come preparare il galaktoboureko

Preparate lo sciroppo: mettete in un pentolino lo zucchero, l’acqua e il succo di limone (1) quindi cuocete a fuoco lento mescolando di continuo, fino a ottenere uno sciroppo. Per la crema, mettete in un altro pentolino il latte con la farina di semola, lo zucchero, le uova e la scorza di limone. Mescolate a fuoco lento, finché non diventa cremoso (2). Rimuovete la scorza di limone e aggiungete lo zucchero vanigliato. Assemblate la torta nella teglia: spennellate con il burro fuso, adagiateci sopra il primo foglio di pasta fillo, spennellandolo con il burro fuso (3).

Continuate così fino a realizzare 3-4 strati. Versate la crema (4) e coprite con altra pasta fillo: spennellate ogni strato con il burro fuso fino a terminarla. Tagliate il dolce in quadrati (5) e cuocete in forno già caldo a 180 °C per 75 minuti. Una volto pronto, versateci sopra lo sciroppo di acqua e zucchero e lasciate raffreddare (6). Il vostro galaktoboureko è pronto per essere gustato.

Consigli

Per la preparazione del galaktoboureko utilizzate preferibilmente una teglia rettangolare 20×30, così otterrete il giusto spessore.

Chi preferisce può aggiungere agli ingredienti anche un pizzico di cannella, per rendere il galaktoboureko ancora più profumato. Inoltre potete preparare lo sciroppo anche con il miele in sostituzione dello zucchero: il risultato finale sarà più simile a una glassa. Per spennellare la pasta fillo potete utilizzare il burro chiarificato o burro ghee, al posto del classico burro fuso.

Nella nostra ricetta abbiamo tagliato il dolce in quadrati prima della cottura, così da facilitarne il taglio al momento di servirlo. Potete tagliarlo anche dopo averlo fatto raffreddare: in questo modo le fette resteranno più compatte. Se avete tempo, potete preparare la pasta fillo a casa.

Per rendere il dolce ancora più ricco, potete servire il galaktoboureko con una pallina di gelato alla vaniglia o al fiordilatte, con panna montata o con salsa di caramello.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la bougatsa, un altro dolce della tradizione greca con pasta fillo e crema, spolverizzato con zucchero a velo e cannella.

Conservazione

Potete conservare il galaktoboureko per 2 giorni sotto una campana di vetro. È consigliabile preparare questo dolce il giorno prima di servirlo, così assorbirà al meglio la bagna.