ingredienti
  • Patate 400 gr • 750 kcal
  • Cipolla 150 gr • 21 kcal
  • Tuorli 1 • 63 kcal
  • Farina 00 150 gr • 79 kcal
  • Burro 20 gr • 21 kcal
  • Rosmarino Q.B. • 29 kcal
  • Sale marino Q.B. • 0 kcal
  • Pepe nero Q.B. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le frittelle di patate sono delle gustosissime pepite impanate e fritte, ideali come antipasto, o come secondo piatto. Si preparano con patate prima lesse e poi impastate insieme a cipolle, uova, farina, sale, pepe e rosmarino e infine avvolte in una panatura croccante di uova e pan grattato. Friggetele in olio bollente, lasciatele freddare e gustatele sia come antipasto sia come secondo. Potete anche cuocerle in forno, avendo cura di fare un giro d'olio prima di infornare: noi proponiamo un tipo di cottura meno light, ma sicuramente molto gustoso. Accompagnatele con una salsa, magari una tradizionale maionese fatta in casa, oppure con della salsa andalusa a base di peperoni rossi.

Da questa ricetta base potrete sperimentare tutte le varianti che desiderate, dalla versione vegetariana con patate grattugiate e zucchine a quella con salame patate lesse, molto amata dai bambini. Seguite i nostri procedimenti passo passo: ecco come preparare delle frittelle di patate veloci e croccanti.

Lavate e pelate delle patate di grandezza media (1). Tagliatele prima in rondelle spesse e poi in cubetti della stessa dimensione, per assicurarvi una cottura omogenea (2). Immergetele in acqua leggermente salata e lasciate bollire per circa 25 minuti (3). Controllate la cottura aiutandovi con una forchetta. Le patate saranno pronte quando, infilzandole con una forchetta, questa scivolerà via senza impedimenti.

Sbucciate una cipolla, tagliatela a metà e ottenete dei cubetti delle stesse dimensioni, in modo da ottenere una cottura uniforme. (4). Scaldate una padella antiaderente e sciogliete a fuoco basso una noce di burro, badando bene a non bruciarlo (5). Aggiungete le cipolle, aumentate la fiamma portandola a livello medio e cuocete per circa 3 minuti mescolando spesso (6). Quando saranno ben dorate, spegnete il fuoco.

Scolate le patate e lasciatele separare in una ciotola. Fate raffreddare anche le cipolle ed unite i due ingredienti schiacciando le patate con uno schiacciapatate (7). Impastate i due ingredienti aggiungendo il sale, pepe ed il rosmarino tritato grossolanamente (8). Aggiungete il tuorlo d'uovo e la farina continuando a lavorare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, che dovrà essere ben compatto. Nel caso in cui risulti troppo morbido, aggiungete della farina. Fate raffreddare l'impasto in frigo per almeno un'ora: questo passaggio serve a compattare ulteriormente l'impasto, facilitando i momenti successivi (9).

Una volta che il composto si sarà ben rassodato iniziate a porzionarlo formando dei dischi da passare prima leggermente nella farina, poi nell'uovo ed infine nel pan grattato. Ricoprite ogni lato e fate leggermente pressione con le dita (10). Scaldate dell'olio di semi di arachidi all'interno di una pentola e, una volta raggiunta la temperatura, iniziate a friggere in olio profondo fino a completa doratura (11). Lasciate asciugare le frittelle su carta assorbente e solo prima di servire aggiustate di sale, pepe ed aggiungete ancora un po' di rosmarino (12).

Consigli

  • Passate due volte le frittelle nell'uovo e nel pan grattato per una panatura più croccante.
  • Per accertarvi che l'olio abbia raggiunto la temperatura adatta immergete un pezzettino di impasto all'interno che dovrebbe friggere subito, in alternativa potete immergere uno stuzzicadenti accertandovi che si formino immediatamente dopo bollicine intorno al legno.

Conservazione

Le frittelle di patate vanno consumate immediatamente dopo la loro preparazione. In alternativa però potete coprirle con pellicola alimentare e conservarle in frigorifero fino a 2 giorni. Scaldate le frittelle al forno o al microonde prima di consumarle.